Wolters Kluwer, soluzioni cloud blindate con Azure

Wolters Kluwer, soluzioni cloud blindate con Azure

Wolters Kluwer Legal & Regulatory Italia rafforza la collaborazione con Microsoft. La pandemia ha impresso una accelerazione al processo di digitalizzazione facendo emergere ancora più chiaramente tutti i rischi legati alla sicurezza

Come fronteggiare la tempesta di attacchi cyber che sta investendo il mondo intero e non risparmia l’Italia? Da quando è iniziata la pandemia il fenomeno si è ulteriormente acuito. Ne è consapevole Wolters Kluwer Legal & Regulatory Italia, la divisione di Wolters Kluwer che sviluppa e commercializza soluzioni editoriali, software e servizi per il settore legale, fiscale, del lavoro e compliance per liberi professionisti, aziende e Pubblica Amministrazione. «Il cloud cresce a doppia cifra a livello globale. I professionisti legali hanno saputo cogliere le opportunità offerte dalla tecnologia» – sottolinea Domenico Digregorio, managing director Legal e Compliance Software di Wolters Kluwer Legal & Regulatory Italia. «Basti pensare alle udienze online, al forte impulso derivante dalle evoluzioni del processo telematico, alla diffusione delle firme digitali remote e alle assemblee a distanza. Oltre all’incremento vertiginoso dell’uso delle piattaforme di videoconferenza che ha segnato il “new normal”, la diffusione dello smart working anche nelle professioni tradizionali accelera il bisogno di soluzioni cloud».

ALLARME SICUREZZA

La digitalizzazione ha acuito il rischio sulla sicurezza informatica. Nel corso del 2020, gli attacchi informatici sono infatti cresciuti a tripla cifra. Anche la Polizia Postale Italiana ha lanciato l’allarme: +579%, le denunce rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Già da anni, Wolters Kluwer ha scelto di puntare su Microsoft. «La tecnologia più innovativa, più solida e più sicura presente sul mercato, oltre che la più diffusa» – spiega Digregorio. «Sulla base di questa scelta abbiamo rafforzato la collaborazione con Microsoft Italia».

Come sottolinea Luba Manolova, direttore Microsoft 365, Security & Compliance, Microsoft Italia, l’azienda è da sempre al fianco di player rilevanti per il settore di riferimento come Wolters Kluwer Legal & Regulatory Italia che ha messo a punto servizi verticali per il mondo legal e PA. «Noi forniamo una tecnologia che deve garantire massima continuità di business, sicurezza – un aspetto sempre più centrale nella digitalizzazione – e compliance. Garantiamo un approccio end-to-end a più di mezzo milione di aziende clienti solo per quanto riguarda la security che è insita by design in tutte le nostre soluzioni con un approccio integrato e secondo i principi di zero trust. In questo momento, il cloud è l’infrastruttura più sicura e affidabile perché fa leva su potenza di calcolo elevata, sofisticati meccanismi di intelligenza artificiale e automazione. Le nuove tecnologie consentono di rispondere agli attacchi in maniera proattiva e addirittura predittiva».

Leggi anche:  Smart City: iscrizioni aperte per assistere alla nuova tavola rotonda di Data Manager

NUOVO PARADIGMA FUNZIONALE

Basata su tecnologia Microsoft, Suite Next di Wolters Kluwer Legal & Regulatory Italia è la soluzione dedicata al settore degli uffici legali di grandi aziende e di PA complesse. Il sistema gestionale è accessibile in modalità full cloud, offrendo elevati standard di sicurezza grazie alla infrastruttura Microsoft Azure certificata ISO 27001 e con SOC Report. Ogni esigenza trova un set funzionale dedicato: gestione dei pareri e fascicoli, incarichi e workflow approvativi, albo e vendor rating dei legali esterni, budget cap e performance review, fondo rischi con i principi contabili IAS, business intelligence attraverso l’elaborazione di dashboard per il monitoraggio dei fenomeni, document assembly per la redazione di contratti strutturati, ciclo passivo e integrazione con i sistemi legacy dell’azienda, interfaccia multilingua e multi currency, integrazione con le banche dati e con i contenuti editoriali di Wolters Kluwer Legal & Regulatory Italia, integrazione con Microsoft 365/Teams e strumenti di collaborazione. Il tutto costruito in un contesto tecnologico che assicura la migliore esperienza di utilizzo su qualsiasi device PC/Mac/tablet e al contempo con un presidio minuzioso dei requisiti di cybersecurity e privacy.