Google Play Games arriva su Windows 11 in altri paesi

Windows 11 aggiungerà un marchio per software non supportato

Ma non in Italia

Google ha lanciato la sezione Play Games in versione beta in altri tre paesi. L’Italia è ancora esclusa. Gli utenti con un computer Windows 11 possono scaricare e giocare ai titoli presenti da Hong Kong, Corea del Sud e Taiwan. Grazie all’integrazione, non serve avere un dispositivo Android con sé ma semplicemente effettuare il download del videogame utilizzando l’account del computer, sfruttando uno schermo più grande e l’utilizzo, dove previsto, di un gamepad. Google aveva detto che avrebbe offerto “presto” dettagli sulle versioni successive di beta ed ulteriori espansioni. In precedenza si era impegnato a un’implementazione generica nel 2022.

Ciò lascia ancora molti giocatori senza accesso anche se l’attuale catalogo non contiene tutta la pletora di titoli disponibili sul negozio prettamente mobile di Big G. La mossa è comunque una grande pietra miliare per Google. Sebbene l’azienda abbia da tempo reso disponibili i servizi multimediali di Google Play per Windows (se in genere tramite il web), i giochi sono stati un’eccezione lampante. Si tratta di un primo passo verso una maggiore integrazione di servizi tra Google e Microsoft, almeno dal punto di vista dell’intrattenimento. 

Da tempo, la casa di Redmond lavora in partnership con altre aziende a loro volta vicine a Google. Pensiamo a Samsung e a come, oramai anni fa, Microsoft abbia introdotto la possibilità di utilizzare le API del gigante coreano per l’utilizzo di DeX sui propri sistemi operativi, anche in modalità wireless. DeX è la funzionalità che permette di agganciare, via cavo o appunto senza fili, uno smartphone compatibile Samsung ad un PC Windows, per ottenere un’esperienza in modalità desktop di tutto quello che si ha sul telefonino.

Leggi anche:  Nutanix leader nel Gartner Magic Quadrant 2021 per le soluzioni software di iperconvergenza