Honor presenta il suo primo smartphone pieghevole, il Magic V

Honor presenta il suo primo smartphone pieghevole, il Magic V

L’azienda afferma che il display è “senza pieghe” grazie ad una speciale cerniera

Dopo aver dato qualche informazione sul suo smartphone pieghevole a dicembre, Honor ha svelato ufficialmente il Magic V, unendosi alle compagnie che sono già attive nel particolare segmento di mercato. Come lo Z Fold 3 di Samsung, Magic V ha un doppio schermo che si apre a mo’ di libro. Il display esterno è da 6,45 pollici, con 431 PPI, risoluzione di 2560 x 1080, frequenza di aggiornamento di 120 Hz e proporzioni 21:9.

Il pannello centrale misura invece 7,9 pollici, con 381 PPI, una risoluzione di 2272 x 1984, frequenza di aggiornamento di 90 Hz e proporzioni 10:9. Entrambi gli schermi OLED sono leggermente più grandi dei rispettivi display del Galaxy Z Fold 3 e supportano una gamma di colori DCI-P3 al 100%. Honor afferma che Magic V è il primo smartphone pieghevole con certificazione IMAX Enhanced. L’azienda spiega che la sua cerniera a goccia d’acqua aiuta a far apparire il display “senza pieghe”. Anche Oppo utilizza una soluzione simile sul recente foldable Find N.

Il telefono ha cinque fotocamere in totale. Le tre posteriori montano una fotocamera ampia, una fotocamera ultra ampia e quella che Honor chiama una “fotocamera con spettro avanzato”. Tutti e tre sono sensori da 50 MP. C’è anche una fotocamera selfie da 42 MP per ogni schermo. Il Magic V funziona con il nuovo chipset Snapdragon 8 Gen 1 di Qualcomm, che ha un modem 5G e una GPU Adreno 730 integrata.

Sotto la scocca ci sono 12 GB di RAM, fino a 512 GB di spazio di archiviazione, supporto dual-SIM e altoparlanti stereo. Il software è Android 12 personalizzato con la Magic UI 6.0 di Honor. C’è anche un chip di sicurezza indipendente, che memorizza password e dati biometrici come le impronte digitali. Per ora arriverà solo in Cina anche se è previsto un lancio in Italia nei prossimi mesi. I prezzi? Nell’ordine dei 1.500 euro.

Leggi anche:  Le spedizioni di iPhone 13 Pro subiscono forti ritardi