Red Hat, una nuova leadership in EMEA

Red Hat, una nuova leadership in EMEA

Red Hat ha annunciato una importante novità alla propria struttura organizzativa per l’area EMEA. Alla fine del 2021, Werner Knoblich, a lungo senior vice president e general manager di Red Hat per l’area, ha lasciato l’azienda per concentrarsi su altri progetti. A succedergli nel ruolo è Hans Roth, in precedenza senior vice president and general manager of Global Services and Technical Enablement.

Hans Roth, a capo dell’organizzazione globale dei servizi di consulenza e formazione di Red Hat, aveva guidato in passato l’area dei Servizi in EMEA. Da quando è entrato in Red Hat nel 2016, ha lavorato a stretto contatto con i clienti per rendere la trasformazione IT una realtà sfruttando al meglio il vantaggio competitivo dell’open source.  Ad esempio, con programmi come Red Hat Open Innovation Labs, i nostri apprezzati laboratori immersivi residency-oriented che aiutano ad avviare l’innovazione e le iniziative di sviluppo software, integrando le tecnologie, le persone e i metodi di cui i clienti hanno bisogno per affrontare le sfide IT e di business.

Hans Roth vanta più di 20 anni di esperienza nel supporto a clienti, partner e comunità per la creazione di valore attraverso la trasformazione culturale e aziendale. Nel corso della sua consolidata attività nel settore IT, si è dimostrato un leader nella gestione dei processi aziendali, nella strategia IT, nell’integrazione dei sistemi, nell’outsourcing strategico e nella gestione di team numerosi, complessi e multinazionali.

Nel suo nuovo ruolo, Roth si concentrerà sullo sviluppo e l’implementazione della strategia aziendale in tutta l’area EMEA, comprese le attività commerciali e di canale, i servizi professionali, i settori delle telecomunicazioni, i media e l’intrattenimento, i servizi di consulenza e formazione, il marketing, i dipartimenti legali e del personale.

Leggi anche:  Nuova nomina in Econocom

Werner Knoblich è entrato in Red Hat nel 2003, quando l’azienda contava circa 600 associati a livello mondiale e meno di 100 in EMEA, concentrandosi sul portare le tecnologie open source, tra cui Red Hat Enterprise Linux, all’interno dell’impresa. Durante il suo mandato, Knoblich ha promosso una forte crescita del mercato EMEA, che ha visto l’espansione di Red Hat in 16 nuovi paesi dell’area, aiutando l’azienda a sviluppare un forte ecosistema di partner nella regione e scalando l’attività da un modello di vendita essenzialmente diretto a un business fortemente influenzato e basato sui partner.

“Ho iniziato a lavorare nel mondo della tecnologia più o meno nello stesso periodo in cui è stata fondata Red Hat”, dichiara Roth. “A quell’epoca Red Hat era un innovatore assoluto: rompeva gli schemi di business stabiliti e democratizzava la tecnologia. È stato entusiasmante partecipare all’evoluzione che negli ultimi anni ha portato Red Hat a trasformarsi in un leader di business, ma lo è ancora di più vedere le opportunità che stanno di fronte a noi. Tecnologie come cloud computing, container, edge e IA/ML stanno trasformando il modo in cui le organizzazioni fanno business e l’open source è ciò che rende tutto possibile. Affronto con entusiasmo questa nuova sfida per far progredire Red Hat in EMEA insieme ai nostri clienti e partner”.