EOS Solutions apre le porte della nuova sede di Torino

EOS Solutions apre le porte della nuova sede di Torino

Il Gruppo Eos Solutions nato a Bolzano nel 2000 non intende arrestare la propria crescita e apre le porte di una nuova sede a Torino che troverà spazio nella struttura di co-working Talent Garden-Fondazione Agnelli in Via Giuseppe Giacosa 38.

Già presente sul territorio italiano con 9 sedi nelle principali città del nord e centro Italia, Eos Solutions aggiunge un nuovo ufficio. Si tratterà di un distaccamento della sede di Cuneo operativa dal 2016 nella quale trovano spazio circa 45 collaboratori.

L’espansione territoriale dell’azienda continua ad essere uno dei pilastri della strategia di business: essere vicini ai propri clienti per poter fornire una migliore assistenza sul campo, ha da sempre caratterizzato la politica di espansione di Eos. Con la pandemia le organizzazioni sono passate quasi completamente al lavoro remoto per portare avanti la propria attività e garantire la sicurezza dei collaboratori ed Eos non ha fatto eccezione in questo.

Rimane evidente che il lavoro del futuro sarà un lavoro ibrido ossia una combinazione di persone che lavorano in ufficio e da casa oppure da qualunque posto si trovino ma l’ufficio rimarrà sempre un punto di riferimento importante: “Negli ultimi anni abbiamo imparato a lavorare e ad avere fiducia nello smart working ma crediamo altresì che l’ufficio rimanga uno spazio di condivisione e cooperazione reale che debba coesistere in questa nuova era di lavoro agile” questo il pensiero del Presidente del Gruppo, Attilio Semenzato, che supportato dall’intero Board ha optato per questa nuova apertura in una città vivace e dinamica come Torino. Il 2021 ha segnato i primi 20 anni dell’azienda che sono stati festeggiati con una iniziativa online attraverso un viaggio in 4 tappe e la realizzazione di 4 “Cartoline dal futuro” disegnate dall’illustratore Emiliano Ponzi: “Un viaggio metaforico nel passato ma con lo sguardo ben rivolto al presente e al futuro” così lo ha definito Semenzato e se il 2022 si apre con l’apertura di una nuova sede significa che il futuro è già in parte tracciato.

Leggi anche:  Il CIO Francesco Basta porta Liabel sulla nuvola