Cristiano Daolio è Chief Transformation Officer di Altea Federation

Cristiano Daolio è Chief Transformation Officer di Altea Federation

Tra gli obiettivi massimizzare il valore aziendale attraverso una crescita organica e inorganica sostenibile, facendo leva sulle nuove tecnologie, una “prospettiva di ecosistema” e una mentalità digitale sempre più technology-driven e human-oriented

A partire da marzo 2022 Cristiano Daolio ha assunto l’incarico di Chief Transformation Officer in Altea Federation. Un ruolo nuovo all’interno del gruppo guidato da Andrea Ruscica voluto per supportare il Board e i CEO delle company nella creazione di valore sostenibile e nella definizione di percorsi di crescita, della loro esecuzione, e il monitoraggio nell’ambito degli obiettivi descritti nel piano strategico aziendale. Daolio si occuperà, inoltre, di coordinare i progetti innovativi a livello Corporate e sarà uno dei principali facilitatori e sponsor del cambiamento all’interno della federazione.

IL RUOLO

Il Chief Transformation Officer (CTO) è una figura che si sta diffondendo e sta assumendo sempre più importanza a livello internazionale. Opera in quella sottile area di intersezione tra Strategia, Innovazione e Digital Transformation, ovvero la Business Transformation, con una forte attenzione verso la Sostenibilità e poggiandosi su un solido background sui processi aziendali e basi Finance. Al centro del ruolo del CTO c’è la capacità di trovare equilibrio tra miglioramento a breve termine e il valore atteso a lungo termine, assicurandosi che i manager comprendano e si assumano la responsabilità del cambiamento, in maniera tempestiva e con un’adeguata consapevolezza e motivazione.

“Sono molto felice e orgoglioso di ricoprire questo nuovo ruolo all’interno della famiglia di Altea Federation” –commenta Cristiano Daolio, Chief Transformation Officer.  “Mi impegnerò a mettere la mia esperienza e le mie competenze al servizio del gruppo, per creare un modello futuro ancora più scalabile, profittevole e aperto con l’ecosistema di riferimento, facendo leva sulle nuove tecnologie esponenziali”.

Leggi anche:  Thibault Roch è il nuovo Energy Manager di DATA4 Group

In un contesto globale in radicale cambiamento, caratterizzato dalla convergenza sempre più forte tra Business e Tecnologia, un player tecnologico di riferimento sul mercato italiano quale, Altea Federation, ha la necessità di cogliere attentamente le opportunità presenti e trasformarle in valore, anche attraverso modelli organizzativi innovativi e una value proposition sempre più focalizzata alle priorità del mercato. Opportunità che possono riguardare sia la generazione di una nuova offerta, sia il rafforzamento del  modello di business ed operativo attuale.

“Sono convinto che la passione, la competenza e la curiosità di Cristiano Daolio verso i temi di Strategia, Innovazione e Business Transformation ci aiuteranno a essere ancora più competitivi all’interno del panorama tecnologico attuale, che richiede una costante e puntuale capacità di innovare.

Ritengo che il suo contributo rappresenti un grande valore aggiunto nel percorso che stiamo intraprendendo
per rafforzare il modello business di Altea Federation e affrontare le nuove sfide del mercato”, dichiara Andrea Ruscica, President & Strategy Lead di Altea Federation.

CRISTIANO DAOLIO – ESPERIENZA E FORMAZIONE

Con una Laurea in Economia e Commercio e un Master in Management Internazionale, Daolio ha oltre 25 anni di esperienza nelle aree Finance, Innovation e Strategy, sia come C-Level in aziende italiane e gruppi internazionali, sia come Advisor, collaborando con thought leader internazionali. Già partner di Nextea, la boutique consulting company di Altea Federation, ha completato la sua formazione alla Harvard Business School e London Business School, ed è docente nelle aree Strategia, Innovation e Business Transformation.