Mercedes è la prima ad ottenere negli Usa la certificazione di Livello 3 per un’auto in vendita

Mercedes è la prima ad ottenere negli Usa la certificazione di Livello 3 per un’auto in vendita

L’azienda permette una guida a mani libere in Nevada 

Al CES di inizio gennaio, Mercedes ha annunciato che sarebbe diventata la prima casa automobilistica a ottenere la certificazione SAE per un sistema di assistenza alla guida di livello 3. Di recente, la casa automobilistica ha confermato che il suo Drive Pilot ADAS (sistema di assistenza alla guida automatizzato) è ora conforme ai requisiti della legge 482A del Nevada, che regola l’uso della tecnologia dei veicoli autonomi sulle strade statali. Ciò rende Drive Pilot l’unico sistema legale di livello 3 negli Stati Uniti per il momento. “Un impegno incrollabile per l’innovazione ha costantemente guidato Mercedes-Benz fin dall’inizio”, ha dichiarato Dimitris Psillakis, Presidente e CEO di MBUSA, in una nota ufficiale. 

“È un momento di grande orgoglio per tutti continuare questa leadership e celebrare questo traguardo monumentale come prima azienda automobilistica ad essere certificata per la guida condizionatamente automatizzata di livello 3 nel mercato statunitense”. Le capacità di livello 3, come definite dalla National Highway Transportation Safety Administration (NHTSA), consentirebbero al veicolo di gestire “tutti gli aspetti della guida” quando è impegnato, ma richiedono comunque che il conducente sia abbastanza attento da prendere prontamente il controllo se necessario. Questo è un grande passo avanti rispetto ai sistemi di livello 2 che vediamo oggi come “Full Self-Driving” di Tesla, Blue Cruise di Ford e Super Cruise di GM.

Tutti questi sono essenzialmente controlli di crociera autostradali extra, in cui il conducente deve mantenere la propria attenzione sulla guida, in genere tenendo le mani sopra o almeno vicino al volante, ed essere responsabile di ciò che l’ADAS compie. Il sistema Drive Pilot si affida a una serie di sensori incorporati in tutto il veicolo, tra cui telecamere visive, array LiDAR, sensori radar e a ultrasuoni e microfoni audio per tenere d’occhio i veicoli di emergenza in avvicinamento. Il sistema confronta i dati del sensore di bordo con ciò che sta ricevendo dal suo GPS per assicurarsi di sapere esattamente dove si trova effettivamente sulla strada. Drive Pilot è disponibile per ora solo sulla Classe S 2024 e sulla berlina EQS.

Leggi anche:  Comau presenta il nuovo esoscheletro lombare indossabile MATE-XB