Motorola mostra (di nuovo) uno smartphone che si avvolge al polso

Motorola mostra (di nuovo) uno smartphone che si avvolge al polso

A sette anni di distanza, l’unità mobile svela il concept al Lenovo Tech World

Lenovo è tornata con un concept di smartphone arrotolabile. La divisione Motorola Mobility ha mostrato il prototipo all’evento Lenovo Tech World. Lo smartphone è dotato di un display flessibile che può fare molto di più che semplicemente piegarsi. Si flette in vari punti dello schermo, permettendogli di avvolgersi e arricciarsi. Lenovo ha soprannominato il concetto uno smartphone con “display adattivo”, che può essere modellato in diverse forme, a seconda delle esigenze. In termini di specifiche, il dispositivo è dotato di un pannello Oled flessibile con una risoluzione Full HD plus. “Il concetto di display adattivo può essere regolato dall’esperienza standard di un telefono Android in posizione piatta fino ad essere avvolto per un’esperienza da indossare al polso o posizionato in diverse modalità di supporto” ha aggiunto l’azienda. 

Quindi, il telefono può diventare come uno smartwatch se avvolto attorno al polso. Ma se ci si regola in una posizione “autonoma”, il software del telefono si regolerà automaticamente per agire come uno smartphone da 4,6 pollici. Il concetto sembra più raffinato dal 2016, quando Lenovo ha inizialmente lanciato un telefono simile, il CPlus, capace di avvolgersi al polso. Ma all’epoca, la società dichiarò che aveva ancora bisogno di più tempo per rendere più affidabile la trasformazione del prodotto. Il dispositivo originale conteneva cornici più grandi e uno schermo più piccolo da 4,6 pollici. Non si sa ancora se Lenovo venderà effettivamente il telefono o se rappresenta ancora un gioco, poco utile, di progettazione e design.

Leggi anche:  La polizia di New York ha un robot che controlla la metro