Azienda cinese accusa Apple di plagio per Siri

Zhizhen Network Technology accusa Apple di aver plagiato un suo brevetto per un assistente vocale depositato nel 2004

Nuovi problemi legali per Apple. Mentre continua l’incessante guerra dei brevetti con Samsung, e dopo le dispute legali con le Ferrovie svizzere e quelle russe, ora un’azienda cinese, Zhizhen Network Technology ha accusato la società di Cupertino di aver plagiato con Siri il loro brevetto di Xiao i Robot, un assistente vocale depositato nel 2004.

Le richieste di Zhizhen

I legali di Zhizhen Network Technology hanno convocato gli avvocati della Mela nella fase pre-dibattimentale con l’intenzione di fermare la vendita dei dispositivi dotati di Siri in Cina o di ricevere un adeguato risarcimento in denaro. Un bel problema per Apple che nel weekend successivo al debutto dell’iPhone 5 nel Paese ha venduto 2 milioni di device. Non è la prima volta che Cupertino è stata chiamata in causa per i patent in Cina. In precedenza, Apple ha dovuto risarcire con 60 milioni di dollari Shenzhen Proview Technology per l’utilizzo del marchio iPad.

Leggi anche:  La Apple Car è ancora viva e potrebbe arrivare nel 2024