Cloud privato: Barracuda SSL VPN estende l’accesso ai dispositivi mobili

La nuova versione migliora l’accesso da mobile alle applicazioni e ai file aziendali

Barracuda Networks annuncia che da oggi è disponibile Barracuda SSL VPN 2.5. La nuova versione permette un miglior accesso remoto alle applicazioni web e ai file aziendali da qualsiasi luogo e device, senza richiedere l’installazione e l’assistenza tecnica legate a un client VPN. iPad, iPhone, Windows phone e dispositivi basati su Android non fanno eccezione.

“La diversità dei sistemi operativi iOS, Android, e Windows Mobile, utilizzati negli ambienti che hanno abbracciato il tipico modello del ‘bring your own device’, può complicare l’assistenza tecnica della VPN e l’accesso remoto”, ha affermato Stephen Pao, GM Security di Barracuda. “L’ultima versione di Barracuda SSL VPN è progettata per ottimizzare l’esperienza dell’utente in mobilità, semplificando al contempo il lavoro degli amministratori IT, che possono garantire agli utenti un modo sicuro, innovativo e simile al cloud per accedere alle applicazioni web e ai file interni”.

Tra le principali caratteristiche di Barracuda SSL VPN 2.5 spiccano:

La possibilità di accesso da qualunque luogo: Il nuovo portale mobile permette a coloro che lavorano in remoto di accedere in tutta sicurezza alle applicazioni come Sharepoint, ai sistemi interni di gestione ordini, alle intranet e a molto altro.

Un controllo degli accessi sicuro: Gli amministratori IT hanno il pieno controllo degli accessi degli utenti e possono aggiungere risorse per garantire maggior sicurezza. Dalle one-time password, alle domande di conferma fino all’integrazione con sistemi avanzati di autenticazioni come gli hardware token e RADIUS, è possibile integrare queste ed altre funzioni di sicurezza.

Un tariffario semplice: L’accesso remoto per i dispositivi mobili è stato progettato non solo per semplificare l’utilizzo da parte degli utenti, ma anche per abbassare i costi legati all’assistenza poiché non sono previste tariffe per utente.

Leggi anche:  Sovranità dei dati e Gaia-X, la missione di Italia e Francia

Una configurazione intuitiva: La configurazione di Exchange, LDAP, Web Clip, certificati client, IPsec e PPTP è semplice per tutti i device inclusi i dispositivi Windows, gli iPhone, gli iPad e i Mac.

Barracuda SSL VPN 2.5 massimizza la continuità del business consentendo l’accesso remoto alle risorse corporate anche in caso di disastri naturali e situazioni di emergenza.

“Durante le inondazioni, siamo stati in grado di implementare rapidamente Barracuda SSL VPN per consentire al nostro personale di continuare a lavorare in remoto”, ha spiegato Chris Robinson, Responsabile IT della Queensland Art Gallery.