Elon Musk presenta Dragon V2, la navetta di SpaceX che sostituirà la Soyuz

SpaceX ha presentato Dragon V2, la navetta spaziale riutilizzabile, autonoma e dalla incredibile manovrabilità. La NASA ha intenzione di utilizzarla presto al posto dei vettori russi Soyuz

L’eccentrico Elon Musk, proprietario di Tesla Motors e della compagnia aerospaziale privata SpaceX, ha presentato la seconda versione della sua capsula privata per il trasporto degli astronauti Dragon. Rispetto alla precedente soluzione, che ha portato sulla Stazione Spaziale Internazionale (Iss) l’esperimento VEGGIE, il nuovo cargo è manovrabile con un elicottero, può essere riutilizzato ed quasi totalmente autonomo.

Recentemente Thales Alenia Space ha presentato IXV, il primo dimostratore di rientro atmosferico dell’Agenzia spaziale europea.

Dragon V2: l’alternativa privata alla Soyuz

Dragon V2 è in grado di trasportare sulla Iss e riportare sulla Terra fino a 7 astronauti. La navetta è dotata di un nuovo scudo termico e si aggancia autonomamente alla Stazione Spaziale, al contrario della prima versione che necessita del supporto di un braccio meccanico. La vera novità riguarda però la possibilità che il cargo può essere utilizzato più volte. Dragon V2 rispetto alle soluzioni attuali non deve necessariamente atterrare in mare ma può essere manovrato come un elicottero grazie agli 8 motori SuperDraco, che garantiscono una spinta di 7,2 tonnellate ognuno. 

L’idea della NASA, che non ha attualmente buoni rapporti con Mosca, è quella di sostituire l’utilizzo dei vettori russi Soyuz con la soluzione di Musk a partire dal 2017.

Leggi anche:  Dassault Systèmes simula il flusso dell'aria all'ospedale di Parigi per ridurre i rischi di esposizione al COVID-19