Ericsson Mobility Report: l’era degli smartphone è solo all’inizio

Entro il 2019 le sottoscrizioni associate a smartphone arriveranno a i 9,3 miliardi e il traffico mobile crescerà di 10 volte   

La nuova edizione del Mobility Report Ericsson rivela che le SIM sono destinate a raggiungere quota 9.3 miliardi entro il 2019, di cui più del 60% – ossia 5,6 miliardi – saranno sottoscrizioni a smartphone. Le reti WCDMA/HSPA copriranno il 90% della popolazione mondiale entro il 2019, favorendo l’esperienza degli utenti che utilizzano uno smartphone. Inoltre, circa i due terzi (65%) della popolazione mondiale saranno coperti da reti 4G/LTE.

C’è solo crescita futuro del mercato degli smartphone

Attualmente, gli smartphone rappresentano il 25-30% di tutte le sottoscrizioni alla telefonia mobile e rappresentano oltre la metà (55%) dei telefoni cellulari venduti nel terzo trimestre 2013.
 
Douglas Gilstrap, Senior Vice President e Head of Strategy di Ericsson, afferma: “Il rapido ritmo di crescita degli smartphone è stato fenomenale ed è destinato a continuare. Ci sono voluti più di cinque anni per raggiungere il primo miliardo di SIM associate a smartphone, ma ne serviranno meno di due per arrivare a quota 2 miliardi. Da oggi al 2019 le sottoscrizioni associate a smartphone triplicheranno. È interessante notare che questa tendenza sarà guidata dalla loro diffusione in Cina e dagli altri mercati emergenti dove sono disponibili modelli di smartphone a prezzi inferiori””
 
Il traffico generato dagli smartphone aumenterà di 10 volte nel periodo compreso tra il 2013 e il 2019, raggiungendo quota 10 exabytes. Il traffico generato da video cresce del 55% ogni anno e rappresenterà più del 50% del traffico dati mobile nel 2019, mentre i social network e i servizi web equivarranno a circa il 10% ciascuno.
 
Secondo Nunzio Mirtillo, Amministratore Delegato di Ericsson in Italia e Presidente della Regione Mediterranea: “Anche gli Italiani seguono questo trend di consumo dei contenuti video. Dalle ultime rilevazioni del ConsumerLab Ericsson emerge come quasi una persona su due degli intervistati dichiari di guardare TV o video su smartphone almeno una volta a settimana, e il 46% di questi lo fa fuori casa”.

Leggi anche:  Prysmian Group, siglato il contratto con TEİAŞ

Nuovi metodi di ricerca 

Questa edizione del Mobility Report di Ericsson comprende ulteriori analisi dell’App Coverage – un nuovo approccio alla valutazione delle prestazioni della rete e dell’esperienza dell’utente – con particolare attenzione agli ambienti interni e alla città. I segnali radio si indeboliscono rapidamente appena attraversano gli edifici e l’alta concentrazione di utenti, il tipo di materiale e l’altezza dell’edificio rappresentano ulteriori sfide. Avere una buona copertura mobile è un aspetto importante nella vita di molte persone, tanto che è classificato tra i primi 5 fattori di soddisfazione della vita in città. Dato che la maggior parte del traffico mobile si origina nelle città, Ericsson confronta tre diverse strategie per fornire una copertura indoor, utilizzando un software di simulazione per stimare l’estensione dell’App Coverage all’interno degli edifici molto alti.

Insieme al Mobility Report, Ericsson ha creato il Traffic Exploration Tool, con cui creare grafici e tabelle personalizzate utilizzando i dati del Report. Le informazioni possono essere filtrate per area geografica, abbonamento, tecnologia, traffico e tipo di dispositivo.