Google aggiorna l’app di YouTube per contrastare Apple

La nuova versione introduce la funzione “Invia a TV” per visualizzare i video in salotto senza fili

Gli utenti italiani in possesso di un dispositivo iOS e dell’app YouTube si saranno accorti stamattina della presenza di un importante aggiornamento. Google ha pubblicato un update che non modifica layout ed esperienza d’uso dell’applicazione, ma introduce una feature che farà comodo a molti. Con la versione 1.2.1.5201 di YouTube viene aggiunta la funzione “Invia a TV” con la quale si può associare rapidamente il dispositivo in uso con un televisore, permettendo di riprodurre e controllare i video dall’app senza fili. Per funzionare c’è bisogno di una Google TV o di una Smart TV abilitata ai servizi YouTube, oltre a una stessa rete wireless alla quale connettere televisore e smartphone (o tablet).

Un solo video per tutta la famiglia

La funzionalità permette anche di aggiungere altri partecipanti, sempre nella stessa rete Wi-Fi, alla visione di un video e di creare una playlist con i filmati in coda. La funzione “Invia a TV” deve essere abilitata la prima volta nella voce Impostazioni – Accoppia YouTube TV; successivamente, un’icona a forma di televisore comparirà sullo schermo durante la riproduzione di un video, così da scegliere se guardarlo sul dispositivo mobile o inviarlo alla tv.

Sfida ad Apple

Anche se “Invia a TV” era già presente sugli smartphone Android è solo oggi, con l’apertura a iOS, che Google vuole fare il grande passo verso il salotto. Se si considera che più del 25% dei video YouTube vengono visti da dispositivi mobili, il ponte virtuale che Google vuole creare ha l’obiettivo di contrastare direttamente Apple e il suo AirPlay. All’interno dell’update inviato oggi, YouTube per iOS integra anche Capture, l’app gratuita lanciata a gennaio da Google. Grazie a questa scorciatoia, le persone possono registrare rapidamente un video su Capture e caricarlo all’istante su YouTube per poi rivederlo quando si vuole. Se si pensa che YouTube ha in cantiere l’apertura di diversi canali a pagamento, la social TV, quella che abbina la comodità di uno smartphone alla qualità di un grande schermo, è già tra noi.

Leggi anche:  Five Questions To: Valentina Vitrano Talent Acquisition & Employer Branding Manager Rextart