Google dimostra nella sua House come soddisfare ogni esigenza quotidiana

Google mostra come i suoi servizi possano aiutare a gestire e facilitare le attività quotidiane nella sua Google House

E’ possibile gestire la propria quotidianità attraverso smartphone e tablet? Per Google la risposta è sì. La Google House allestita da Big G a Milano, un’abitazione riallestita nello stile di Mountain View, è la dimostrazione che effettivamente i suoi numerosi servizi possono essere utilissimi per facilitare le nostre attività giornaliere.

Google ti aiuta in cucina, salotto e nei tuoi viaggi

Sonia Peronaci, creatrice del blog di cucina #GialloZafferano, ha mostrato come i prodotti di Google possono servire a migliorare la propria abilità ai fornelli. Con la ricerca vocale è possibile cercare online nuove ricette o cercare il supermercato più vicino dove trovare gli ingredienti necessari a realizzarle. Con YouTube siamo poi in grado di vedere i passi necessari per ottenere un ottimo piatto. La piattaforma di video sharing fornisce anche altri contenuti su numerosissimi argomenti, sport compreso.

Google Now, che negli USA è in grado di trovare il negozio fisico più vicino dove trovare i prodotti ricercati precedentemente in Rete, ci permette di organizzare la nostra giornata e di avere tutte le informazioni di cui necessitiamo per organizzare le nostre attività quotidiane (calendario, meteo, promemoria, note, notizie). I ragazzi alle prese con le ricerche scolastiche possono comporre in tandem un documento con Docs mente i genitori seduti in salotto sono in grado di gestire il televisore direttamente dal proprio smartphone. La chiavetta Chromecast infatti proietta sullo schermo TV i contenuti presenti su Google Play come video, musica e oltre 100 diverse riviste.

Nel caso in cui volessimo uscire fuori ma non fossimo sicuri su quale abito indossare, possiamo chiedere un parere ai nostri amici grazie alle chiamate di gruppo di Hangout, che su Android permette di visualizzare chat e messaggi di un contatto in un’unica pagina.

Leggi anche:  Epson apre un nuovo Industrial Solutions Centre virtuale

Google pensa a noi anche durante i viaggi. Street View, che ora mostra gli edifici anche come si presentavo in passato, permette di conoscere e visualizzare con mappe 3D il tragitto per raggiungere i luoghi di nostro interesse. Google Art Project invece ci fornisce moltissime informazioni e curiosità su musei e monumenti. Nel caso in cui avessimo problemi con le lingue straniere, Google Translate traduce in automatico le nostre parole nella lingua locale. La stessa cosa avviene con i testi, per esempio un menù, una volta “scannerizzati” con la fotocamera del nostro smartphone. Infine, Google Now ci fornisce il cambio monetario aggiornato e tramite la funzione “auto-update” è possibile sincronizzare in automatico sul proprio profilo Google Plus le foto scattate durante il viaggio.