Google sfida Apple con il Moto X

Dopo mesi di illazioni e smentite ecco l’annuncio: il Motorola X si farà, in Texas a partire da agosto

Google sta preparando un attacco ad Apple e al suo prodotto di punta, quell’iPhone 5 che sembra mantenere ancora la leadership di apprezzamento nonostante l’arrivo sul mercato del Samsung Galaxy S4. Il prossimo avversario, gli inglesi direbbero “The Next Big Thing”, sarebbe uno smartphone sviluppato in casa Motorola, azienda acquisita da Google ad agosto del 2011. Il dispositivo sarà il Moto X, precedentemente conosciuto come Motorola X, uno smartphone Android dal costo ridotto ma dalle alte prestazioni “per ridurre il predominio di Apple” – ha detto Dennis Woodside il direttore esecutivo della sezione Motorola di Google.

Obiettivo numero 1: battere Apple

Come scrive il Financial Times, le osservazioni di Woodside sono state fatte durante la conferenza D11 nel sud della California, dove un membro di Google ha, per la prima volta, confermato l’esistenza di un device in grado di posizionarsi ai vertici del mercato per concorrenziare con gli smartphone più diffusi. Il dispositivo dovrebbe fare un uso particolare dei sensori come giroscopio e accelerometro così da riconoscere se l’utente è fermo, in viaggio in macchina o a piedi, così da interagire in maniera coerente con l’ambiente circostante. Sulla base di questa teoria, il Moto X cercherà di anticipare le azioni più diffuse dell’utente come aprire l’app Camera per scattare una foto prima che lo faccia da solo il possessore.

Obiettivo numero 2: incentivare l’economia nazionale

Google dovrebbe produrre il suo Moto X in nuovi stabilimenti vicino a Fort Worth in Texas ed è per questo che ad agosto comincerà ad assumere 2mila lavoratori dediti al nuovo progetto. In ogni caso alcuni componenti, come processori e display, verranno prodotti lo stesso in Asia ma, secondo Woodside, il 70% del Moto X sarà Made in USA.

Leggi anche:  Oggi Xiaomi presenterà il suo primo foldable