Google si accorda con gli editori in Francia

Google ha stanziato un fondo di 60 milioni di euro per supportare lo sviluppo sul digitale degli editori francesi. Sono state sottoscritte anche delle iniziative per promuovere i rispettivi servizi pubblicitari

Dopo la pace con gli editori belgi Google trova finalmente un accordo con quelli francesi. Mountain View, che continua lo sviluppo dei suoi Google Glass, non pagherà per mostrare sul suo motore di ricerca i contenuti degli editori d’Oltralpe ma ha trovato un modo per mettere a tacere le polemiche.

Google contro gli editori europei

Gli editori francesi, così come quelli tedeschi e belgi, avevano chiesto a Big G di essere pagati per ogni articolo visibile su Google News, che ora ha in Twitter un nuovo rivale. Google aveva risposto ai primi con una campagna web, mentre aveva minacciato i secondi di oscurare i siti dei maggiori quotidiani francesi dopo le dichiarazioni fatte dal Presidente Francois Hollande.

L’accordo

Oggi è arrivata la pace con l’accordo siglato dal CEO di Google Erich Schmidt, che considera la Cina il maggiore pericolo per la libertà di Internet. Google stanzierà un fondo di 60 milioni di euro per supportare lo sviluppo sul digitale degli editori francesi e farà partire delle iniziative in campo pubblicitario per aumentare gli introiti di ambo le parti. I curatori pubblicheranno le reclame di Google e Big G ne favorirà l’adesione a AdWords ottimizzandone l’utilizzo.

Leggi anche:  Spotify lancia Greenroom, la sua interpretazione di Clubhouse