Il polpo Paul protagonista del doodle di Google per Belgio-Algeria

Google dedica un doodle alla partita Belgio-Algeria con protagonista il polpo Paul, l’animale indovino dei Mondiali di calcio di Sudafrica 2010

Google, che si prepara a sfidare Healthkit di Apple con Google Fit, dedica ancora una volta la propria home ai Mondiali di Calcio 2014, che sono stati anch’essi preda degli hacker di Anonymous. Dopo il doodle per l’inaugurazione e quello del giorno successivo, Big G ha omaggiato il celeberrimo polpo Paul, il cefalopode che durante i Mondiali in Sudafrica del 2010 aveva pronosticato con un certo successo i risultati delle partite. Nel doodle, un cartoon del polpo Paul con tanto di aureola (l’animale è morto a pochi mesi dalla conclusione dei primi Mondiali africani) è indeciso su quale squadra vincerà nella partita di oggi fra Belgio e Algeria.

L’animale indovino di quest’anno è invece la tartaruga Cabeçao, che ha pronosticato con successo il vincitore della partita di esordio fra Brasile e Croazia.

Leggi anche:  Perché Facebook ha rotto con l’Australia