La GdF chiude 13 “edicole” online illegali

La Guardia di Finanza ha chiuso 13 siti su cui era possibile leggere e scaricare giornali e riviste violando il diritto d’autore

Mentre impazza il dibattito sul nuovo regolamento dell’AGCOM sul tema del copyright, la Guardia di Finanza ha imposto la chiusura di 13 “edicole” online illegali che permettevano di consultare e scaricare gratuitamente quotidiani e riviste senza il permesso degli editori. Gli amministratori di queste “edicole” guadagnavano cospicue somme attraverso banner e pop-up pubblicitari. Lo stesso provvedimento era stato inflitto a Avaxhome, un portale senza scopo di lucro che violava il diritto d’autore su numerosi prodotti di Mondadori.

Free megazines

All’operazione, denominata “Free megazines”, ha partecipato anche la Federazione Italiana Editori di Giornali (Fieg). “Solo un’efficace protezione del contenuto editoriale e l’applicazione di regole chiare in condizioni di effettiva concorrenza – ha spiegato Giulio Anselmi, presidente della Fieg – possono garantire la sopravvivenza di un’informazione libera e di qualità”.

Recentemente la Guardia di Finanza aveva imposto la chiusura ad altri siti di condivisione di contenuti coperti da copyright come DDLHITS.com.

Leggi anche:  LinkedIn fotografa la percezione dell'AI degli italiani