La NASA coltiva verdura nello Spazio

L’astronauta Don Pettit afferma che è possibile coltivare zucchine e broccoli nella Stazione Spaziale Internazionale

Uno degli obiettivi posti dalla NASA, che ha recentemente registrato un proprio profilo su Instagram, è quello di migliorare la vita degli astronauti a partire dall’alimentazione. L’agenzia spaziale statunitense sta finanziando diversi progetti per la produzione di cibo direttamente nello Spazio. L’ingegnere Anan Contractor è stato ad esempio incaricato di costruire un sintetizzatore alimentare simile ad una stampante 3D come quella utilizzata per la produzione di razzi.

Zucchine e broccoli spaziali

Il problema delle scorte di cibo sembra sia però stato risolto direttamente dagli stessi astronauti. Il cosmonauta Don Pettit ha riferito in un blog della NASA, che ha portato Internet fin sulla luna, che è possibile coltivare zucchine e broccoli in assenza di gravità sulla Stazione Spaziale Internazionale. Pettit con ogni probabilità si riferisce al progetto VEGGIE (Vegetable Product System) portato avanti dagli scienziati Gioia Massa e Howard Levine. La riuscita di un simile esperimento permetterebbe agli abitanti della Iss di avere cibo sempre a portata di mano senza dover attendere i rifornimenti dalla Terra, che costano secondo le stime circa 10mila dollari a libbra.

Leggi anche:  Canon presente in due categorie della A List di CDP