Ora i droni fanno anche i farmacisti

La startup QuiQui sta progettando di utilizzare i droni per la consegna a domicilio di farmaci e medicinali

Se il 2013 è stato l’anno dello smartphone, il 2014 sarà quello dei droni. La corte federale USA ha dichiarato legali i velivoli comandati da remoto a scopo commerciale e molte aziende si preparano a sfruttarli per i servizi più disparati. La startup californiana QuiQui ha pensato di utilizzare i droni per la consegna di farmaci. Inizialmente la flotta di velivoli sarà composta 3 o 4 unità che effettueranno consegne in meno 15 minuti 24 ore al giorno. I velivoli voleranno a circa 150 metri di altezza.

I droni tuttofare

La versatilità dei droni li ha resi utili per i compiti più disparati. In Cina saranno utilizzati per eliminare lo smog cittadino e si sta sperimentando l’uso di questa tecnologia anche per monitorare lo stato di salute dell’ambiente e nel campo del turismo. Anche Amazon, che sta pensando ad un servizio di streaming musicale, ha in cantiere un servizio di consegne effettuato da droni.

Leggi anche:  L’IT sostenibile può generare benefici significativi, ma non è una priorità per la maggior parte delle organizzazioni