Samsung acquista il 3% di Sharp e Apple trema

L’accordo fra Samsung e Sharp è il primo fra un’azienda giapponese e una sud coreana. Apple teme di veder ridotte le sue forniture di schermi LCD

Samsung ha annunciato di aver concluso un accordo per l’acquisto del 3% di Sharp. Con un investimento di 107 milioni di dollari, l’azienda coreana, di cui si può vedere in anteprima il Galaxy Note 8.0, diventerà il maggiore azionista del maggior produttore giapponese di schermi LCD. Sharp, che potrebbe essere partner di Apple nella produzione della Apple iTV, ha previsto di chiudere in negativo l’anno fiscale e da tempo cercava un investitore. L’accordo prevede che Sharp rimarrà indipendente rispetto a Samsung, diventando però un suo fornitore “stabile” di schermi per smartphone e tablet.

Apple prepara la contromossa

Con la firma di questo accordo, Apple, che si affida a Sharp per i display LCD, ora teme di veder diminuire la propria fornitura in favore di Samsung. Cupertino, le cui app preinstallate sui propri dispositivi non sono le preferite dagli utenti, ha già pronta la contromossa. Sembra infatti che Foxcoon, che ha già iniziato la produzione di iPhone 5S, sia pronta a investire 1,6 miliardi di dollari in quote di Sharp. Il tempo però stringe, le contrattazioni si chiudono infatti alla fine di Marzo.

Leggi anche:  Prysmian Group: primo semestre in crescita