Samsung svela Simband, un nuovo braccialetto per l’e-health

Samsung ha presentato Simband, un braccialetto per l’e-health dotato di nuovi e più potenti sensori. I dati fisici vengono analizzati dalla piattaforma dedicata SAMI

Samsung ha deciso di puntare forte sul wearable computing, ed in particolare sui device per la salute. L’azienda coreana, che non ha raggiunto un accordo con Apple per porre fine alla guerra dei brevetti, ha presentato in un evento speciale a San Francisco un nuovo braccialetto SMART chiamato Simband e una piattaforma per l’e-health chiamata SAMI (Samsung Multimodal Architecture Interaction). Il device e relativo software non sono pensati come prodotti finiti ma saranno messi a disposizione dei produttori per sviluppare nuove soluzioni. 

Samsung pensa alla tua salute

Simband è dotato di sensori in grado di rilevare nuovi dati sulla salute del paziente. Ram Fish, vice president per Digital Health di Samsung, ha spiegato che i sistemi di monitoraggio sono così avanzati da permettere di misurare i livelli di glucosio nel sangue e la composizione dell’aria intorno alla persona che indossa il dispositivo. I dati raccolti da Simband vengono poi gestiti e analizzati da SAMI.

Samsung Multimodal Architecture Interaction
Approfondisci su http://www.tuttoandroid.net/news/samsung-simband-e-la-nuova-piattaforma-wearable-per-fitness-e-salute-195482/?utm_source=twitterfeed&utm_medium=twitter(Samsung Multimodal Architecture Interaction)

Samsung ha in serbo anche altri dispositivi indossabili. Entro l’autunno dovrebbero essere lanciati i Gear Glass, la risposta coreana ai Google Glass di Big G. Inoltre, pare che l’azienda con sede a Seul stia progettando un nuovo tipo di SMARTwatch con OS Tizen che raccoglie tutte le funzione tipiche di uno smartphone (SMS, chiamate, Internet, fotocamera etc.) e un paio di occhiali per la realtà aumentata dedicati al gaming.

Leggi anche:  AICA annuncia i vincitori del concorso ETIC