Sexting su Yahoo! Chat: NSA e GCHQ hanno visto tutto

La GCHQ, in collaborazione con la NSA, ha intercettato le conversazioni video sulla chat di Yahoo!. Tra i contenuti raccolti ci sarebbero anche quelli a sfondo sessuale

Che la NSA avesse spiato i server di Yahoo! è cosa nota già da tempo ma le ultime indiscrezioni rivelate dal The Guardian vanno ben oltre le semplici attività di spionaggio. Il quotidiano britannico ha rivelato che dal 2008 al 2010 l’intelligence USA e la GCHQ, che si è introdotta persino nelle suite dei diplomatici, hanno intercettato le conversazioni video via webcam sulle chat di Yahoo!. In 6 mesi il programma Optic Nerve ha raccolto immagini di 1,8 milioni di utenti dell’azienda di Sunnyvale, che ha cominciato a criptare tutti i suoi dati.

La GCHQ ha visto i tuoi sex tape

I contenuti che hanno più interessato le due agenzie sono ovviamente quelli a sfondo sessuale, come quelli che hanno messo nei guai diversi professionisti a Genova. Intercettazioni di questo tipo sono comunque la norma. Snowden aveva già rivelato che la NSA aveva spiato i siti pornografici per ricattare i possibili reclutatori e guide spirituali dei terroristi.

Yahoo! ha immediatamente affermato che non sapeva di queste attività e ha sottolineato come questa pratica realizzi “un intero nuovo livello di violazione della privacy dei nostri utenti”. La GCHQ, al contrario, non ha voluto commentare la notizia e ha ribadito che le operazione dell’agenzia sono eseguite in modo rigoroso e solo in conformità alle direttive del governo.

Leggi anche:  Italia Secondo Paese europeo più colpito da stalkerware