Sharp: i prossimi smartphone avranno un display da 660ppi

La nuova tecnologia dell’azienda giapponese porterebbe una risoluzione da record su telefoni e tablet fino a 9 pollici. Ecco di cosa si tratta

Circa sei mesi fa la Japan Display aveva introdotto sul mercato il suo primo schermo da 543ppi per smartphone. I tempi sembrano maturi perché si raggiunga il livello successivo della tecnologia grazie al lavoro di Sharp. La prossima innovazione infatti potrebbe riguardare l’arrivo di uno schermo con risoluzione da 600ppi su una dimensione massima di 5,5 pollici che arriveranno, nei mesi successivi, a 7 e 9 pollici, dimensioni sufficienti per un tablet. Questo vuol dire che i nuovi schermi di Sharp saranno in grado di mostrare video a 4K con una qualità decisamente fuori norma.

Schermi più grandi, pixel più piccoli

Comparando l’iPhone 5S, che ha una densità di pixel pari a 326ppi, il Samsung Galaxy S5, che ne ha una da 432ppi e l’HTC One M8da 441ppi ci si accorge che la vera differenza sta nelle dimensioni dello schermo. E’ chiara la differenza tra i 4 pollici dell’iPhone 5S e il più grande Galaxy S5, meno netto il contrasto tra quest’ultimo e l’HTC One M8 che, con una densità di ppi simile, presenta quasi la stessa densità. Più netta la differenza quando si parla di schermi con dimensioni maggiori. Per questo la possibilità di vedere una densità di 600ppi (ma anche meno) su un tablet da 10 pollici sarebbe un bel passo in avanti, con un futuro tutto da migliorare.

Leggi anche:  Meta lancia il parental control per i visori Quest VR