Twitter cinguetta in Borsa a 26 dollari per azione

Il sito di microblogging debutta al New York Stock Exchange a 26 dollari per azione, L’Ipo è da 70 milioni di titoli per 1,8 miliardi di dollari

La sbarco di Twitter in Borsa era previsto per il 2014 ma il sito di microblogging ha anticipato i tempi ed entra oggi al New York Stock Exchange, lo stesso mercato in cui ha fatto il suo ingresso Facebook con risultati non certo esaltanti. Dopo aver raccolto i necessari finanziamenti e una lunga discussione fra il board e gli organi della Borsa conclusasi solo ieri sera il prezzo per azione è stato fissato a 26 dollari, una cifra superiore alla prima richiesta fatta dal social netwok (23-25 dollari).

I numeri di Twitter quotato

Le Ipo sono 70 milioni e garantiscono una raccolta di 1,8 miliardi di dollari, a cui si aggiunge un’opzione per altri 10,5 milioni di titoli da esercitare entro 30 giorni che porterebbe il valore di Twitter in Borsa a 2,1 miliardi di dollari.

Twitter è uno dei servizi più utilizzati della Rete ma il suo bilancio non è dei migliori. Nel 2012 il sito di microblogging ha registrato un giro d’affari di 317 milioni di dollari e perdite per 79,4 milioni di dollari. Nei primi tre trimestri del 2013 le perdite si sono attestate a 134 milioni di dollari anche se i ricavi rispetto all’anno passato sono aumentati. Il vero punto di svolta per Twitter dovrebbe arrivare nel 2015 quando gli investimenti pubblicitari online cominceranno a fruttare davvero.

Leggi anche:  TIM completa la cessione di 41,7 milioni di azioni INWIT