L’Ultrabook di Acer

L’ultimo nato della famiglia Aspire si chiama S3 e, accanto a un design attraente, denota caratteristiche super

 Ultra sottile, ultra leggero, ultra potente e ultra veloce rappresentano le proprietà più significative del nuovo Aspire S3, recentemente presentato da Acer per il mercato consumer più evoluto e sicuramente di interesse per la fascia degli utilizzatori più esigenti, con la necessità di svolgere le proprie attività sempre in movimento.

Il costruttore di Taiwan ha dedicato una particolare attenzione a tutti i dettagli. Dal punto di vista estetico, il prodotto si presenta con un design raffinato, slanciato e attraente, grazie anche a un guscio metallico in lega di alluminio e magnesio molto sottile, ma estremamente resistente, che permette di contenere tutto in 13 millimetri di spessore, sottile come una rivista, e in 1,4 kg di peso.

Sotto il profilo costruttivo il primo Ultrabook di Acer vanta le soluzioni tecnologiche più all’avanguardia, grazie a due innovazioni che saranno certamente apprezzate nel giusto modo dagli utenti. La funzione Instant On consente di scegliere tra due modalità di standby Deep Sleep e Sleep, più agile e che consente il riavvia dell’Ultrabook in soli 1,5 secondi, ossia il tempo di riaprirlo, mentre Instant Connect permette la connessione a Internet in 25 secondi, ossia 4 volte più velocemente dei tempi richiesti dai notebook tradizionali. Queste due nuove soluzioni riducono in modo sostanziale il dispendio energetico della batteria e assicurano riavvio e connessione istantanei anche dopo 50 giorni di stand-by, assicurando prestazioni di fascia alta e consumi ridotti.

«Per un più confortevole utilizzo, anche quando si è in viaggio e magari si deve usare il proprio notebook in posizioni disagevoli, come per esempio appoggiato sulle gambe, – ha sottolineato Alessandro De Lio, di recente nominato trade marketing manager di Acer Italia – Aspire S3 è progettato con un fondo piatto e privo aspiratori per la ventola. Un’attenta ingegnerizzazione e lo studio dei flussi di calore hanno permesso di migliorare la loro dissipazione e ridurre l’uso della ventola, che dispone di una griglia di uscita sul retro, con soluzioni avanzate che garantiscono anche una maggiore silenziosità e una durata della batteria incredibilmente lunga».

Leggi anche:  IBM, obiettivo zero emissioni gas serra entro il 2030

Un’altra caratteristica di Aspire S3 è quella di montare a bordo alternativamente sia hard disk nelle nuove versioni SSD a stato solido, che possono garantire velocità di accesso istantaneo ai dati e una capacità estremamente elevate di archiviazione delle informazioni, sia configurazioni ibride, che permettono i costi per ora più contenuti.

Fino dagli inizi Acer ha perseguito l’obiettivo di abbattere le barriere tra le persone e la tecnologia, impegnandosi anche nel realizzare prodotti ecologici e nel creare una supply chain “verde”. Inoltre, la scelta di supportare a livello internazionale la commercializzazione delle proprie linee di prodotto, utilizzando un modello di canale proficuo e sostenibile, è stato fondamentale per la continua crescita dell’azienda.

«Come dicevamo – ha spiegato De Lio al termine della presentazione -, l’estrema cura dei dettagli di Aspire S3 si manifesta con l’eleganza della sottrazione, come in un semplice, ma meraviglioso origami. Abbiamo ridotto il peso, il consumo energetico e l’impatto ambientale, offrendo invece prestazioni di livello avanzato. Il primo modello della famiglia, disponibile dal 30 ottobre, verrà affiancato da tre nuove versioni, di cui alcune verranno presentate entro la fine dell’anno».