USA: La dipendenza da Internet si cura in ospedale

Negli Stati Uniti nascerà una struttura creata appositamente per la cura della “Internet addiction disorder”, cioè la dipendenza psicologica dalla Rete

A mano a mano che l’umanità si evolve si modificano anche le patologie che la colpiscono. Con l’avvento della Rete e la sua diffusione nella vita di tutti giorni anche Internet, se usato in modo non appropriato, può portare a disturbi molto seri. I social network e la Rete in generale possono diventare, soprattutto per i più giovani, una vera e propria droga.

Negli USA il primo centro per la cura dalla dipendenza dal web

Negli Stati Uniti la “Internet addiction disorder” è riconosciuta come dipendenza alla pari delle comuni droghe e ci si sta già attrezzando per creare strutture in cui provvedere alla riabilitazione dei soggetti che ne sono colpiti. Il 9 settembre aprirà in Pennsylvania, grazie al lavoro di una associazione no profit, il Bradford Regional Medical Center, un ospedale attrezzato per la cura della “Internet addiction disorder”.

Il programma di riabilitazione ideato dalla dottoressa Kimberly Young dura 10 giorni e costa circa 10mila euro. Tra i primi pazienti ospitati figura Kevin Roberts, un 43enne che passa 12 ore al giorno a giocare ai videogame. L’uomo è conosciuto per aver ben spiegato in un libro i sintomi della sua dipendenza: perdita totale della vita sociale e della capacità di sentire lo scorrere del tempo, cambiamenti d’umore immotivati e emicranie.

Leggi anche:  Instagram, novità per creator e follower