Xbox One: videogiochi in regalo e tempi duri per gli utenti volgari

Microsoft regala un videogioco a tutti coloro che hanno segnalato problemi di hardware per la propria Xbox One. Redmond ha anche bannato da Xbox Live alcuni utenti che hanno caricato video volgari sulla piattaforma

Al suo debutto Xbox One, con un milione di unità vendute al day one, non ha certo deluso al confronto con il boom registrato negli USA dalla rivale PS4. Così come è successo alla console di Sony anche quella di Microsoft ha però registrato qualche problema tecnico. Molti utenti hanno segnalato malfunzionamenti del lettore ottico o strani rumori quando si utilizzava il lettore Blu-Ray. In attesa di risolvere il problema Redmond ha deciso di regalare un videogioco in formato digitale a tutti coloro che hanno avuto problemi con l’hardware della propria console. Tra i titoli disponibili figurano: Dead Rising 3, Forza Motorsport 5, Ryse: Son of Rome e Zoo Tycoon.

Microsoft banna gli utenti volgari su Xbox Live

Microsoft, che ha riunito in unico progetto Windows RT e Windows Phone, ha deciso di impedire ad alcuni utenti per 24 ore l’accesso a Xbox Live e Skype a causa di alcuni video volgari caricati con Upload Studio. L’app permette di registrare le proprie sessioni di gioco e di editarle aggiugendo musica, effetti e commenti audio e video. Gli utenti incriminati avrebbero riempito i loro filmati di oscenità e bestemmie e per questo Microsoft ha deciso di estrometterli dal sistema di comunicazione online.

A quanto pare l’uso di quest’applicazione per creare video volgari o con contenuti “poco edificanti” viola gli accordi con l’utente. Per questo motivo Microsoft ha ritenuto necessario procedere con il ban delle comunicazioni, che si è esteso per 24 ore anche ad altre applicazioni come Skype.
Il team di Xbox Live ha tuttavia rassicurato gli utenti, spiegando che le comunicazioni peer to peer, come le chiamate e le chat via Skype, non sono controllate direttamente. Il discorso è diverso per i contenuti creati con Upload Studio.
“Vogliamo un ambiente pulito, sicuro e divertente per tutti gli utenti. Volgarità eccessive così come altre violazioni del codice di condotta saranno sottoposte a provvedimenti e provocheranno la sospensione di alcuni o di tutti i privilegi su Xbox Live”, spiega Microsoft

“Vogliamo un ambiente pulito, sicuro e divertente per tutti gli utenti. – spiegano da Redmond – Volgarità eccessive così come altre violazioni del codice di condotta saranno sottoposte a provvedimenti e provocheranno la sospensione di alcuni o di tutti i privilegi su Xbox Live”.

Leggi anche:  HPE porta in orbita funzionalità di edge computing commerciale e di AI