Apple: a settembre si torna a scuola con l’iPad

Grazie all’aggiornamento dell’app iTunes U, sarà più semplice introdurre il tablet in classe per studiare e comunicare con i professori

E’ stata annunciata ieri la nuova versione di iTunes U, l’app di Apple pensata per studenti e professori. A partire da martedì prossimo, chi usa l’iPad per insegnare potrà creare i propri libri digitali, guide e note da condividere con gli studenti, direttamente dal tablet della Mela. Dal canto loro i ragazzi potranno accedere ai documenti e comunicare con gli insegnanti dall’app stessa, creando nuovi topic e discussioni su materie e corsi di studio. Indubbiamente si tratta si una novità rilevante per il sistema scolastico italiano che tenta di svecchiare modi e strumenti di insegnamento coinvolgendo anche le nuove tecnologie.

In prima linea per l’educazione

L’obiettivo di Apple è ben racchiuso nelle parole di Eddy Cue, Senior Vice President Internet Software and Services, che ha rilasciato alcune dichiarazione in concomitanza con l’aggiornamento di iTunes U: “Per noi l’istruzione è fondamentale, una risorsa per docenti e studenti – ha detto – grazie a iTunes U offriamo una selezione di materiali didattici per tutte le persone nel mondo, con la possibilità di creare, modificare e condividere contenuti didattici volti all’apprendimento”. Le lezioni potranno diventare più interattive grazie all’inserimento nei materiali di studio di foto, video e collegamenti esterni, da consultare in classe e a casa. Si tratta della rivincita di quel sapere condiviso che il web 2.0 spinge da tempo ma che la scuola italiana (e anche gli insegnanti) hanno osteggiato, credendo che debba tutto essere rinchiuso in libri di carta. Per fortuna c’è chi la pensa diversamente.

 

 

Leggi anche:  Engineering e Moovit insieme per il trasporto pubblico locale