Apre oggi a Roma IOT360

iot360

IOT360: una comunità internazionale di startup, esperti di livello internazionale, attori tecnologici si incontra per trasformare le idee in progetti e scoprire tutte le opportunità dell’Internet delle Cose

Si apre oggi a Roma, presso il Centro Congressi Frentani, IOT360 – The Gateway for Innovation: un summit di due giorni organizzato da European Alliance for Innovation, iniziativa che promuove l’innovazione attraverso l’ICT per migliorare la competitività dell’Europa e favorire lo sviluppo sociale.

L’evento ha il patrocinio della rappresentanza italiana della Commissione Europea e si svolge in collaborazione con Fraunhofer Fokus Institute, Università La Sapienza, IBM, INSME, e con la sponsorship di IBM, Create-Net ed Eurotech.

Obiettivo di IOT360 è offrire una visione a 360 gradi del fenomeno Internet of Things: per comprenderlo, per incontrare eminenti esperti e innovatori europei del settore, sperimentare le opportunità e le tecnologie disponibili.

E’ una occasione da non perdere in particolare per giovani aziende, ricercatori, start-up che lavorano su progetti nel settore, cui l’evento offre momenti di networking e di formazione. Come passare dall’idea al mercato? Come ottenere finanziamenti, e attraverso quali strumenti? Quali sono le applicazioni più promettenti, e gli interlocutori più adatti a cui presentare le proprie idee?

Il summit offre risposta a queste domande, offrendo strumenti essenziali per la “cassetta degli attrezzi” degli innovatori di oggi e di domani.

“Con questo evento si realizza “dal vivo” la missione di European Alliance for Innovation, una istituzione nata per favorire l’innovazione ICT riunendo gli attori chiave europei, facendoli dialogare e favorendo la collaborazione in un processo “dal basso verso l’alto. Il ciclo dell’innovazione si arresta se c’è frammentazione fra gli attori della filiera” spiega Imrich Chlamtac, il Presidente di EAI. “Costruiamo strade per portare a contatto le persone che hanno idee e progetti con industria, ricerca, istituzioni pubbliche e private, e proponiamo loro i migliori esempi cui ispirarsi: se la comunità dell’innovazione si muove in modo compatto, potremo vincere la sfida della trasformazione digitale nell’Unione Europea.”

Leggi anche:  I cittadini di tutto il mondo desiderano città più smart e sostenibili

Alle start-up ed ai giovani sono dedicati in particolare due appuntamenti che si svolgono in concomitanza con il Summit IOT360: il pitch day di startupbootcamp.org, che consentirà oggi a dieci start-up di candidare i propri progetti a partecipare al nuovo programma di accelerazione europeo dedicato alle iniziative in area IoT & Smart Data; ed un Hackathon dedicato a progetti e prototipi di soluzioni IoT che si svolgerà il primo novembre.

Sempre durante il Summit, saranno premiati i vincitori dell’ IOT360 Blog Contest, una competizione ideata per diffondere la conoscenza dell’Internet delle Cose e delle sue opportunità presso il grande pubblico con la partecipazione di blogger di tutto il mondo che si sono sfidati “a colpi di tastiera” creando post e contenuti multimediali.

Il programma di IOT360 è articolato in tre tracce:

Innovation Track: il percorso per portare un’ idea basata su Internet of Things al mercato e commercializzarla, dallo sviluppo dell’idea alla ricerca di finanziamenti.

Technology Track: persone e organizzazioni grandi e piccole che hanno saputo capitalizzare le opportunità dell’Internet of Things esporranno la loro visione dell’innovazione tramite l’Internet delle Cose e la loro esperienza, e affronteranno i temi più caldi quali la sicurezza, la privacy etc.

Community Track: creare un network di persone che insieme possano “costruire” l’Internet of Things. Incontrare individui, aziende e organizzazioni; condividere progetti, formulare nuove idee, fare business connettendosi con la community di European Alliance for Innovation dedicata all’IoT.

Numerosi gli speaker di livello internazionale che si alterneranno in questi due giorni sul palco: ad esempio Usman Haque, fondatore e partner di Umbrellium e Thingful.net il motore di ricerca per l’Internet of Things; il fondatore di Valley Road Capital, Pierre Kladny; Mischa Dolher, Chair Professor in Wireless Communications al King’s College di Londra; Roberto Minerva, responsabile Architetture Innovative di Telecom Italia Future Centre; Kang-Won Lee – Senior VP of Research & Development for ICT di SK Telecom (Corea del Sud); il direttore del Fraunhofer Institute Radu Popescu-Zeletin; ed il professor Maurizio Decina.

Leggi anche:  Google terrà il suo I/O dal 12 al 14 maggio 2020

Nella settimana del summit sono previsti anche otto eventi tecnico scientifici collaterali che si svolgono dal 27 ottobre presso il NH Hotel Leonardo da Vinci a Roma. E fra il 29 ottobre e il 1 novembre si svolge un momento di formazione intensiva – IoT360 Summer School,. Le migliori idee presentate dai partecipanti, selezionate dai membri della community di European Alliance for Innovation, saranno oggetto delle tre giornate, che prevedono lezioni, tutorial e sessioni hands on.