Tagetik – Nuove strategie per consolidare il successo

Espansione sui mercati esteri, evoluzione dei prodotti e nuove modalità di erogazione dei servizi: Tagetik si prepara a ripetere e consolidare anche nel prossimo triennio i successi conseguiti nel corso del 2014

C’è chi si accontenta di un lavoro finito, anche se non fatto nel migliore dei modi e c’è chi si crogiola nei successi del passato, sicuro di essere baciato dalla fortuna e di avere sempre il vento a favore delle proprie vele. Certamente non appartengono a queste categorie di persone i top manager di Tagetik, multinazionale nata in Toscana, a Lucca, da cui ha rapidamente spiccato il volo per approdare in oltre 35 paesi di tutto il mondo, dall’Europa all’Asia, dall’Africa all’Oceania e agli Stati Uniti.

Per conoscere le ultime novità proposte dall’azienda, che ormai rappresenta un vero e proprio punto di riferimento per quanto riguarda le soluzioni di corporate performance management (CPM), Data Manager ha intervistato Marco Pierallini e Manuel Vellutini, che insieme condividono la carica di CEO di Tagetik.

Un anno importante

Il 2014 è stato un anno particolarmente importante per Tagetik, il perché lo spiega Manuel Vellutini. «Per la prima volta, abbiamo aperto il nostro capitale a un investitore esterno, una decisione presa dal management per cogliere l’attuale successo nel modo migliore possibile, soprattutto per effettuare investimenti sulle nostre operazioni internazionali». Sono i risultati a garantire che Tagetik è un’azienda di successo: «Abbiamo chiuso il 2014 con una crescita profittevole del 35%, cioè fatta mantenendo gli equilibri di bilancio e con una crescita nettamente superiore a quella media del mercato (9%)». Anche in termini di nuovi clienti, il 2014 di Tagetik è stato un anno da ricordare: 115 nuovi clienti in tutti i settori di mercato. «Abbiamo conseguito diverse importanti certificazioni di security – prosegue Vellutini – come Iso 27001 e SSAE16, importante per il mercato USA». Non solo, la crescita non ha intaccato uno degli asset che Tagetik considera decisivo per il proprio successo: la soddisfazione dei clienti. «Una ricerca recente realizzata da Gartner – dichiara Marco Pierallini – ci posiziona tra i leader di mercato per la soddisfazione dei clienti (con un punteggio di 4,63 su 5). è un tema fondamentale, quello della soddisfazione dei clienti, di cui non ci dimenticheremo mai, pur continuando a crescere». Anche il 2015, è iniziato sotto i migliori auspici. «Siamo stati posizionati come “visionari” nel Magic Quadrant di Gartner – continua Pierallini – per le suite di Corporate Performance Management. La cosa più interessante è che nella sua analisi, che comprende punti di forza e debolezza, Gartner assegna come unico punto debole a Tagetik quello di essere un’azienda molto concentrata nell’Europa Occidentale». Una debolezza che l’azienda ha già iniziato a trasformare grazie agli 85 clienti attivi in Nord America e ai forti investimenti in corso. «Inoltre – spiega Pierallini – Gartner mette in evidenza che i nostri concorrenti sono concentrati su aziende di dimensioni medio-piccole, mentre Tagetik annovera – già oggi – tra i propri clienti, grandi gruppi internazionali e Global 500».

Tagetik 5, cloud e nuovi partner

Tra i punti di forza di Tagetik c’è quello legato a una delle più importanti scelte strategiche fatte dall’azienda negli ultimi tempi: il cloud. Ma, prima di affrontare questo tema, parliamo dell’ultima release della piattaforma dell’azienda: Tagetik 5. «Sono diverse le novità strategiche legate al rilascio della versione 5 – prosegue Pierallini – a partire dall’aggiunta di nuovi importanti partner tecnologici, come SAP». Infatti, dall’uscita di Tagetik 5, ai database già supportati, Oracle e Microsoft, viene aggiunto il nuovo database SAP HANA. «Si tratta dell’ultimo database in-memory di SAP, su cui stanno puntando moltissimo e che verrà progressivamente adottato dalla maggioranza dei clienti SAP». Una scelta che garantirà gli investimenti dei clienti Tagetik, rendendoli già pronti per il futuro. Al club dei partner tecnologici di Tagetik si è aggiunto anche un attore di primo piano nel campo della business intelligence: Qlik.

Leggi anche:  Cosa vuole dire “Experience Management” nell'era digitale

«Qlik è stato posizionato da Gartner nel Magic Quadrant relativo alla BI come “leader”, grazie alle funzioni particolarmente evolute e potenti di visualizzazione dei dati e data discovery». Tagetik versione 5 ha la possibilità di integrarsi in modo nativo e trasparente per l’utilizzatore con la tecnologia Qlik, in modo tale che, come spiega Pierallini, «i dati finanziari, consuntivi, previsionali, sia di singola legal entity che consolidati possono essere visualizzati e analizzati attraverso la recentissima piattaforma QlikSense di Qlik».

Anche per quanto riguarda la user experience, Tagetik 5 ha fatto progressi importanti. Infatti, è stata effettuata la migrazione dell’interfaccia utente in Html 5, ridisegnandola in modo tale che il software possa essere utilizzato anche da tablet. E anche le prestazioni sono state potenziate: «Abbiamo portato alcuni dei calcoli più laboriosi relativi alla nostra piattaforma, quali quelli per il consolidato, il budget e il forecast, a “girare” in-memory, incrementando in modo significativo le performance» – conferma Pierallini. Ma è sul cloud che Tagetik ha fatto il passo più importante della propria strategia di prodotto. «Abbiamo ottimizzato lo sviluppo del software Tagetik perché possa essere una piattaforma principalmente cloud. Il nostro obiettivo è di essere una “cloud-first company”, un’azienda orientata al cloud, uno sforzo che coinvolge non solo la ricerca e lo sviluppo di prodotto, ma tutti i processi aziendali, dagli aspetti legali e contrattuali alle vendite».

Evoluzione della mission

Per rendere ancora più evidenti i cambiamenti che Tagetik ha messo in atto, il management ha deciso di rivisitare la tagline, ridefinendo la mission aziendale. Spiega Vellutini: «A fine 2014, abbiamo deciso di riposizionare sul mercato la nostra value proposition, comunicando ancora meglio al nostro target qual è la nostra mission». La precedente tagline, “performance with passion”, si riferiva al fatto che l’obiettivo era la totale soddisfazione del cliente. «Oggi, nulla è cambiato – continua Vellutini – e continuiamo a lavorare con passione per i nostri clienti, ma il nuovo concetto “we get finance, you get results” sottolinea meglio il fatto che, comprendendo bene i processi finance, siamo in grado di portare soluzioni pensate per il CFO e capaci di metterlo al centro dei processi strategici della sua azienda quale business partner delle operazioni (e del COO), da un lato e del CEO dall’altro». Cioè strumenti per pianificare, creare analisi e report sempre più velocemente e con dati sempre più sicuri e affidabili, per comprendere e anticipare i driver del business della propria azienda che sono in grado di influenzare le prestazioni sul mercato. «È per questo, per esempio, che abbiamo sviluppato una soluzione per Solvency II, il reporting regolatorio obbligatorio per le assicurazioni europee o soluzioni ad-hoc per le compliance di banche, utility e telco ma anche per il reporting di Borsa. Il nostro focus – conclude Vellutini – è incentrato sul CFO ma non esclusivamente sui dati dell’area Finance e questo rappresenta una vera unicità rispetto ai nostri competitor, la cui offerta è molto più diluita e defocalizzata».

Sempre in questa chiave va letta anche l’espansione internazionale, che ha portato Tagetik a triplicare l’ufficio di Parigi, ad ampliare la sede in Nord America e aprire un nuovo ufficio in Canada e, più recentemente, a preparare l’inaugurazione di un ufficio in Giappone, a Tokyo. Per incontrare di persona novità e protagonisti di Tagetik, l’appuntamento è per metà settembre in occasione di “Tagetik in Touch”, la conferenza annuale che riunirà a Lucca clienti, partner, analisti di mercato, esperti di settore e stampa specializzata. «Subito dopo la conferenza – conclude Vellutini – per i Mondiali di Ciclismo su Strada a Richmond, in Virginia, andremo tutti a tifare la nazionale italiana sulla cui maglia campeggia il nostro logo (Tagetik è sponsor della Federazione Ciclistica Italiana nel 2015)».