Dropbox migliora la collaboration amministrativa

dropbox collaboration

Dropbox ha integrato in AdminX alcuni strumenti che semplificano e rendono più sicura la condivisione di dati aziendali tra i vari team

Dropbox attraverso la sua piattaforma AdminX punta a rendere più sicura ed efficiente la collaboration amministrativa su larga scala. Gli utenti business hanno la necessità di una piattaforma comoda e unica per collaborare. Questa deve essere accessibile ai collaboratori interni ed esterni ma allo stesso tempo deve limitare la visibilità delle informazioni solo agli interessati. Dropbox ha quindi realizzato le cartelle per il team che tramite autorizzazioni granulari proteggono i dati condivisi da occhi indiscreti. L’amministratore può inoltre visualizzare tutte le cartelle da una singola scheda e gestire le impostazioni di sincronizzazione con i computer aziendali, riducendo così l’ingombro sul disco rigido e semplificando la condivisione delle informazioni. Per richiedere una cartella per il team è sufficiente accedere al programma di accesso anticipato.

La piattaforma AdminX di Dropbox, che ha reso più agevole l’accesso ai file con Project Infinite, offre anche altre funzioni per il miglioramento della collaborazione amministrativa. La nuova console semplifica l’individuazione degli strumenti necessari a questa attività su larga scala e consente un maggiore controllo sui file grazie alla registrazione delle operazioni eseguite su di essi. Gli amministratori possono inoltre centralizzare il controllo dei gruppi e limitare il numero dei dispositivi che è possibile sincronizzare per prevenire accessi non autorizzati. Tutti questi controlli integrano le offerte EMM avanzate dei partner di Dropbox, che ha annunciato ulteriori sviluppi per la sua piattaforma di collaboration.

Leggi anche:  Microsoft rende disponibile Windows 10 su ARM virtualmente