Jaguar Land Rover testerà 100 auto senza pilota entro il 2020

Il costruttore britannico metterà in pista le sue vetture intelligenti per valutarne l’efficienza sul lungo periodo

Il settore automotive comincia a farsi davvero interessante con tante aziende oramai in procinto di svelare i progetti nel campo della guida senza pilota. Nonostante le ultime vicende legate a Tesla e alla modalità semi-automatica (comunque diversa dal self-driving), il futuro è sempre più delle macchine senzienti, in grado di portarci da un posto all’altro della città senza mettere le mani sul volante. Il prossimo marchio deciso a imprimere il proprio nome tra i pionieri del mercato delle auto intelligenti è Jaguar Land Rover che ha in programma di mettere in pista almeno 100 veicoli smart nel giro di quattro anni; il primo dovrebbe partire già alla fine del 2016 e vedrà come terreno di allenamento qualche strada impervia del Regno Unito.

Decisa accelerata

Il costruttore britannico proverà inizialmente i mezzi su un tracciato di 66 km, comprendente percorsi urbani e autostrade nei pressi del quartier generale di Coventry, nel centro del paese. Successivamente dovrebbe dirigere i motori anche altrove, magari anche in zone più trafficate, come Londra. Prima o poi automobili del genere dovranno infatti confrontarsi con la dura realtà del traffico nell’ora di punta, per capire come rispondono gli umani quando sono agitati e sotto stress. Da sempre il governo di Sua Maestà appoggia la guida senza pilota, credendo forte in un mercato che presto potrebbe valere oltre 1,29 trilioni di dollari. Non a caso la Gran Bretagna ha annunciato a marzo i piani per aggiornare le assicurazioni di automobili e motocicli entro il 2020, per contemplare anche sinistri nel quale rientrano veicoli guidati da un’intelligenza artificiale.

Leggi anche:  iOS 14 nasconde l’arrivo degli Apple Glass