Samsung lancia ThanksMyTeacher, una campagna per celebrare l’importanza dei buoni insegnanti

Samsung lancia ThanksMyTeacher, una campagna per celebrare l’importanza dei buoni insegnanti
  •  
  •  
  • 7
  •  
  •  
  •  
  •  
    7
    Shares

Samsung Electronics Italia ha lanciato la campagna ThanksMyTeacher per raccontare come l’istruzione e i buoni insegnanti ricoprono un ruolo fondamentale nella vita di tutti e nella realizzazione dei sogni degli studenti.

La campagna si sviluppa con la pubblicazione di un video internazionale, on air anche in Italia sul web, ed è stato interamente girato in una scuola di Londra e vede al centro del filmato quattro attori principali, tre ex studenti che ricordano con nostalgia e profonda gratitudine la propria insegnante di nome Margaret, e la stessa Margaret come protagonista della storia che ha contribuito al raggiungimento dei traguardi più importanti dei propri studenti, come ad esempio la scelta del lavoro. Il messaggio chiave è “Inspiring people to create their future”, ovvero come l’insegnante ha ispirato i suoi studenti a costruire nel modo migliore il proprio futuro.

Le principali motivazioni di ThanksMyTeacher

Annunciata in occasione del World Teachers Day 2017 (conosciuto anche come International Teachers Day), la campagna ThanksMyTeacher ribadisce l’impegno di Samsung Italia nell’ambito della responsabilità sociale, e rimarca il proprio impegno nell’ambito dell’educazione. Negli ultimi anni l’azienda si è progressivamente adoperata nel nostro paese al fine di promuovere e sviluppare metodi di insegnamento innovativi, comunque sottolineando sempre l’importanza della figura degli insegnanti, centrali in ogni ambito formativo e umano degli studenti di ogni età.

L’impegno di Samsung Italia in ambito educativo

Samsung ha sviluppato in Italia diversi progetti nell’ambito dell’Istruzione, tra i quali Smart Future, lanciato nel 2013 con l’Università Cattolica e in collaborazione con il MIUR, grazie al quale l’azienda ha digitalizzato 100 scuole italiane fornendo tecnologia e formazione ad hoc per insegnanti, studenti e genitori; il progetto è poi proseguito con Smart Family, Scuola Ospedale, Smart Coding del 2015, ideato per avvicinare i giovani al coding, fino a Smart Thinking nel 2016, che ha unito il pensiero computazionale al design thinking. Nel 2017 è nato Let’s App, un progetto lanciato da Samsung e il MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) nell’ambito del programma IO STUDIO, pensato per avvicinare i ragazzi al mondo delle applicazioni per dispositivi mobili, attraverso un corso di formazione online che offre la possibilità di acquisire capacità nello sviluppo di applicazioni Android. L’attività ha registrato oltre 30.000 iscrizioni e più di 23.000 utenti unici attivi sulla piattaforma di e-learning finalizzata alla formazione e allo sviluppo di app da parte degli studenti delle scuole secondarie superiori di tutta Italia. Lo scorso 30 maggio 2017 a Milano si è tenuto il Let’sApp Hackaton tra i 5 migliori progetti sui 551 presentati al team di Let’s App.

Sempre quest’anno Samsung ha lanciato il progetto Innovation Camp, sviluppato in collaborazione con Randstad e Università Cattolica di Milano, e nato con l’idea di accompagnare i giovani italiani (laureati, laureandi, così come diplomati, disoccupati che non abbiano ancora compiuto 30 anni), in un percorso formativo sull’innovazione, per trasformare il futuro in presente e aprire nuovi scenari professionali. Obiettivo di Samsung Innovation Camp è di formare una nuova figura professionale, l’Innovation Designer, che unisce competenze di marketing, comunicazione e tecnologia, con il compito di portare la trasformazione digitale nei vari settori aziendali e in diversi ambiti industriali come il medicale, il finance & banking, la cultura, l’entertainment e il retail.


  •  
  •  
  • 7
  •  
  •  
  •  
  •  
    7
    Shares
Categorie: Web