ZTE Axon M: lo smartphone pieghevole esiste

ZTE Axon M: lo smartphone pieghevole esiste
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Verrà presentato negli USA la prossima settimana: due display uniti e Android Nougat per un’esperienza fuori dal comune

Il mercato degli smartphone attende un prodotto come questo. L’Axon M di ZTE è il dispositivo che promette di dare nuovo vigore a un settore da qualche anno quasi statico, incapace di rinnovarsi nelle forme e nei contenuti e bisognoso di una concreta ventata di freschezza. Il produttore cinese, sconosciuto ai più se non fosse per qualche buon cellulare di fascia media, presenterà il 17 ottobre Axon M, il primo telefonino pieghevole al mondo. C’è ben poco da discutere: questa è l’innovazione che serviva, la sola in grado di riaccendere l’interesse dei consumatori. Vociferato nei mesi scorsi, M ha ricevuto una certa ufficialità dal brevetto ottenuto dalla FCC americana e da un vito, per i media statunitensi, alla presentazione che la compagnia terrà il 17 ottobre a Brooklyn.

Come è fatto

A livello di design possiamo solo immagine forme e dimensioni del dispositivo. Quello che sappiamo, quasi per certo, è che una volta aperto il display misurerà 6,8 pollici con uno chassis quadrato, in pratica uno specchietto. In questo modo sarà facile sfruttare più app contemporaneamente e portare a termine attività in multitasking come se si fosse su un portatile, in maniera decisamente più funzionale a ciò che è possibile oggi. A livello tecnico, Axon M ospiterà un processore Snapdragon 820, in realtà alquanto sorpassato, 4 GB di RAM, fotocamera da 20 megapixel e 64 GB di memoria interna, con tutta probabilità espandibili. Si parla anche del prezzo: sui 500 dollari ma con contratto USA tramite AT&T, da noi non dovrebbe arrivare nell’immediato ma sicuramente il cartellino sarà più alto (sugli 800?), senza vincoli.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Categorie: Hardware