L’Ue indaga sull’acquisizione di Shazam da parte di Apple

L’Ue indaga sull’acquisizione di Shazam da parte di Apple
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    2
    Shares

La Commissione Ue indaga sull’acquisizione di Shazam da parte di Apple per valutare se l’integrazione dell’app in Apple Music possa rivelarsi un rischio per la concorrenza

Apple dovrà attendere fino a settembre per poter completare l’acquisizione di Shazam. La Commissione europea afferma di aver aperto un’indagine approfondita sull’operazione per valutare se questa possa influire in modo negativo sulla concorrenza del mercato musicale del Vecchio Continente. In particolare, si teme che l’app possa essere integrata in Apple Music per incoraggiare gli utenti a iscriversi alla piattaforma di streaming. Nel suo documento l’organo Ue non cita direttamente i concorrenti che potrebbero essere danneggiati da questa acquisizione ma è evidentemente che le aziende coinvolte potrebbero essere Tidal, Deezer e Spotify, che nel frattempo lavora a una versione gratuita più completa.

“Il modo in cui le persone ascoltano la musica è cambiato in modo significativo negli ultimi anni, con sempre più europei che utilizzano servizi di streaming musicale. La nostra indagine mira a garantire che i fan della musica continueranno a godere di interessanti offerte di streaming musicale e non si troveranno ad affrontare una scelta inferiore a seguito di questa fusione proposta”, ha detto il commissario alla Concorrenza, Margrethe Vestager.

Lo scorso febbraio alcuni Paesi, tra cui l’Italia, aveva chiesto alla Commissione europea una valutazione sull’acquisizione di Shazam per stabilire se fosse in linea con la legge Ue sulle concentrazioni. Il nodo risiede nelle modalità di utilizzo dei dati gestiti dall’app da parte di Apple. Spotify ed Apple Music, che si prevede possa crescere del 40% l’anno fino al 2022, ottengono oggi un milione di click  al giorno grazie a Shazam. Se questa venisse integrata nel servizio della Mela, togliendo la possibilità di accesso diretto a servizi suoi concorrenti, gli utenti avrebbero meno possibilità di scelta. Inoltre, la Commissione europea ritiene che l’azienda di Cupertino potrebbe utilizzare l’app per incoraggiarli “a passare ad Apple Music”. L’Ue aveva scelto il 23 aprile come data ultima provvisoria per decidere sull’acquisizione di Shazam da parte di Apple ma a causa di questa indagine l’organo esecutivo si prenderà altri 90 giorni per confermare o negare l’assenso all’operazione.


  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    2
    Shares
Categorie: Web