Teamleader lancia a Work Smarter 2018 la fatturazione elettronica

Teamleader lancia a Work Smarter 2018 la fatturazione elettronica

Teamleader, la scale-up belga più veloce e premiata d’Europa, nota per la propria piattaforma SaaS di CRM, project management e fatturazione, annuncia la soluzione per la fatturazione elettronica.

È stato Lorenzo Tiberi, Sales Manager Italia, ad annunciare dal palco di “Work Smarter. Get Stuff Done Italia”, lo scorso 21 novembre a PMI ed imprenditori italiani il nuovo modulo fatturazione: “Manca davvero poco al 1 Gennaio 2019, quando scatterà per moltissime aziende l’obbligo di emettere fatture elettroniche verso i propri clienti e per noi di Teamleader, a fianco delle piccole imprese italiane nel loro percorso di Digital Transformation, la fatturazione elettronica è stata nell’ultimo anno in cima alle priorità. Oggi siamo lieti di annunciare che tutti i nostri clienti avranno la possibilità di adeguarsi alla normativa e assolvere tutti gli obblighi in modo semplice e veloce, attraverso la nostra stessa piattaforma CRM”.

Grazie alla collaborazione con il partner tecnologico accreditato DocuMI Teamleader ha sviluppato una funzione aggiuntiva all’interno del modulo Fatture del CRM.

Emettere le fatture, con Teamleader, da oggi è davvero semplicissimo. La piattaforma consiste in un add-on gratuito del Modulo Fatture esistente e fornisce alle PMI la possibilità di firmare automaticamente le fatture, inviarle tramite DocuMI, ricevere le fatture dai propri fornitori e conservarle per 10 anni, come prevede la legge.

Spiega Lorenzo Tiberi: “Non dimentichiamo che la maggior parte delle imprese italiane che oggi vive il passaggio al digitale e l’adeguamento alle normative europee come una spada di Damocle, è fatta di piccole e micro realtà, all’interno delle quali spesso non esistono competenze IT specifiche. Con la nostra soluzione, intuitiva e semplice da implementare, intendiamo fornire un supporto concreto anche a questo tipo di esigenza. Nel nostro pacchetto Fatturazione Elettronica sono incluse le prime 500 fatture in entrata e 500 in uscita, ma la semplicità e flessibilità del nostro CRM permette un ulteriore livello di personalizzazione in base a specifiche esigenze di business”.

Leggi anche:  SB Italia: digital transformation nelle PMI di Modena e Reggio Emilia

“Work Smarter. Get Stuff Done” nelle testimonianze dei clienti

Work Smarter Italia è stato l’occasione per Teamleader per celebrare un anno di successi a fianco delle PMI italiane e per parlare a professionisti ed imprenditori di trasformazione digitale, cloud, customer centricity, piattaforme abilitanti e vantaggi concreti per clienti e aziende. Durante l’evento le piccole imprese sono state protagoniste di un utile confronto sui temi B2B di maggiore attualità, a partire dalle piccole e grandi sfide che tutte le aziende stanno affrontando oggi.

Lorenzo Tiberi, Sales Manager Italia, ha spiegato quali sono le principali preoccupazioni degli imprenditori che entrano in contatto con la piattaforma Teamleader per la prima volta: “I nostri clienti si chiedono prima di tutto che impatto avrà la soluzione sui propri dipendenti, quali sono e saranno le difficoltà e quanto ci vorrà concretamente ad implementarla. Tempo fa c’era molta preoccupazione in merito alla conservazione e gestione dei dati aziendali. Oggi non esiste più questa criticità, in quanto il cloud ha ormai guadagnato la fiducia delle imprese e, da parte nostra, noi di Teamleader contribuiamo ogni giorno a superare i dubbi dei nostri clienti, aiutandoli a vivere il cambiamento come un’opportunità di crescita, attraverso un uso consapevole dell’innovazione digitale”.

Abbiamo raccolto alcune testimonianze di imprenditori che hanno già intrapreso con Teamleader il percorso di Digital Transformation:

Donato Cremonesi, CEO & Founder di Factory Communication, agenzia di marketing e comunicazione che realizza e sviluppa attività di comunicazione e Marketing progettate sulle reali esigenze di business delle aziende;

Marco Volpe, fondatore e CMO di Edita, Agenzia italiana di digital marketing specializzata nella promozione e nel digital branding delle aziende turistiche;

Marco Da Rin Zanco, CEO di Larin Group, agenzia che si occupa di sviluppare soluzioni per accompagnare le aziende in un mondo in rapida evoluzione. Larin Group è composto da Larin (web agency), Polaris (agenzia creativa), Mostaza (sviluppo cloud), Marketeam (coaching marketing) e Mause (digitalizzazione beni culturali).

Leggi anche:  Tutto quello che c’è da sapere sulla fatturazione elettronica in una conferenza itinerante a Vicenza, Milano e Roma

Donato Cremonesi ha condiviso la sua esperienza con i partecipanti in sala: “Abbiamo introdotto Teamleader circa un anno e mezzo fa e questo ha cambiato totalmente l’impostazione dell’agenzia, stravolgendola in modo assolutamente positivo. Alla domanda quali sono i vantaggi di questa piattaforma per un’azienda moderna, mi sento di dire che la cosa fondamentale oggi è il controllo dei dati, senza il quale è impossibile essere competitivi sul mercato. Teamleader ci ha permesso di avere il totale controllo, fornendo il flusso completo di gestione del lead, dall’inizio alla fine. É fondamentale sapere, ad esempio, qual è il canale di comunicazione che rende di più per focalizzare gli investimenti.

Inoltre grazie a Teamleader possiamo gestire commesse estremamente complesse in modo decisamente semplice. Infatti grazie ad una struttura relazionata di Milestone e Task riusciamo a coordinare, in modo preciso, ogni singola attività e collaboratore, sia interno che esterno, semplificando notevolmente quelli che, in alternativa, diverrebbero grandi problemi”.

Marco Volpe ha spiegato: “Partiamo da quello che si vuole ottenere, se l’obiettivo è avere indicazioni più chiare da portare in cda o da confrontare con gli investitori riguardo la redditività dell’azienda, i rapporti sono già pronti, basta inserire i dati come richiesto dalle maschere di qualunque piattaforma, Teamleader compreso. Se come successo con qualche cliente, ci sono obiettivi diversi invece (ho clienti che hanno obiettivi di branding, altri obiettivi di volumi di vendita perché hanno accordi con fornitori), allora in questi casi il passaggio è definire con chi segue l’implementazione iniziale all’interno di Teamleader come vanno inseriti i dati, e il supporto, per quello che mi riguarda, è  stato veramente eccellente”.

Leggi anche:  Fattura elettronica tra scorciatoie e improvvisazione

Marco Da Rin Zanco ha commentato: “Dobbiamo ricordarci che il digitale non è un obiettivo dell’azienda: è un mezzo con cui raggiungere obiettivi come miglioramento dell’esperienza cliente, aumento del fatturato, ottimizzazione dei processi. Quindi quando cominciamo un percorso di digital transformation la domanda non è “quale tool utilizzare” ma “se avessi la bacchetta magica, come vorrei trasformare la mia azienda?”. Da lì comincia un percorso a tappe che ci porterà a costruire un’azienda smart”.

Queste e altre le testimonianze di imprenditori italiani che hanno già affrontato la semplificazione dei propri processi aziendali grazie a Teamleader e che hanno voluto condividere punti di vista ed esperienze positive concrete, nel contesto di Work Smarter Italia 2018.