HomePod arriva in Cina, l’Italia dovrà aspettare

Apple HomePod

Apple lancerà HomePod in Cina e Hong Kong dal 18 gennaio nonostante la contrazione dei suoi prodotti nel Paese del Dragone

La Cina è diventata croce e delizia di Apple. La nazione orientale rappresenta per la Mela il più importante mercato a livello globale, secondo solo forse agli Stati Uniti, ma la contrazione della domanda di iPhone in questo Paese ha anche provocato una perdita di 400 milioni di dollari alla Borsa di Wall Street. Il colosso di Cupertino comunque non ha paura di investire in Cina e per questo ha deciso di lanciare HomePod, il suo smart speaker con Siri integrato, nel Paese del Dragone e Hong Kong a partire dal 18 gennaio. Apple dovrà vedersela in particolare con gli altoparlanti intelligenti dei produttori locali in quanto le soluzioni di Google e Amazon, che ha avviato la distribuzione del suo Echo Auto anche se solo su invito, non sono particolarmente apprezzate. I principali concorrenti della Mela saranno quindi Alibaba, Baidu e Xiaomi, che ha presentato la sua alternativa agli AirPods. HomePod comunque si colloca tra i dispositivi di fascia alta grazie al suo prezzo di circa 400 dollari.

L’altoparlante Made in Cupertino è stato svelato nel 2017 insieme ad iPhone 8 ma il lancio vero e proprio è avvenuto solo l’anno scorso. Oggi HomePod è disponibile nei negozi di USA, Australia, Regno Unito, Canada, Francia e Germania. Al momento purtroppo l’Italia è esclusa da questa lista e non ci sono conferme che il debutto ne Belpaese possa avvenire a breve.

Leggi anche:  Sorpresa iPhone 12, i pre-ordini sono il doppio degli iPhone 11