Instagram ora consente di condividere la stessa foto su profili diversi

Instagram consente di condividere la stessa foto su più profili

Instagram permetterà di condividere la stessa foto su profili diversi con un solo click. La funzione all’inizio sarà disponibile solo su iOS

Instagram è il social network più popolare del momento ma non è di certo perfetto. La piattaforma comunque è molto rapida quando si tratta di correggere le proprie lacune e migliorare l’esperienza d’uso per i suoi utenti. Ultimamente l’azienda di proprietà di Facebook si sta concentrando sul fornire nuovi strumenti a quelle persone che utilizzano il servizio a scopo prettamente professionale. Instagram ad esempio ha introdotto un layout pensato appositamente per le esigenze di chi lavora con il servizio. Secondo quanto riporta il sito TechCrunch, a breve dovrebbe arrivare anche una funzione che permette di pubblicare la stessa foto su account diversi. Il tool eviterà di dover entrare e uscire da profili per condividere un contenuto già disponibile ai propri follower e sarà quindi particolarmente utile per gli influencer. Per poter effettuare questa operazione sarà sufficiente spuntare gli account che ci interessano all’interno del menù a tendina che comparirà sotto all’opzione di geolocalizzazione.

Un portavoce di Instagram ha confermato a TechCrunch che la funzione verrà introdotta gradualmente in tutto il mondo nel corso delle prossime settimane ma almeno inizialmente sarà un’esclusiva degli utenti iOS. In futuro è praticamente certo che arriverà anche per Android mentre ci sono più dubbi sul fatto che possa arrivare la stessa possibilità anche nelle Storie, i contenuti che comunque producono il maggiore traffico sulla piattaforma. Instagram ad oggi non consente però di pubblicare sul proprio profilo una foto di un altro profilo nonostante si vocifera siano stati effettuati dei test in tal senso da parte degli sviluppatori dell’azienda. Al momento l’unica opzione per poter re-postare uno scatto di un account diverso è quello di utilizzare app di terze parti.

Leggi anche:  Online il portale Confiscati Bene 2.0 per la promozione del riutilizzo dei beni confiscati alle mafie