Microsoft annuncia la morte di Windows 10 Mobile: “Passate a iOS o Android”

Windows 10 Mobile

Microsoft conferma la fine dello sviluppo di Windows 10 Mobile dal 10 dicembre 2019 ma alcune funzioni resteranno attive fino al 2020

Alla fine l’addio definitivo di Microsoft al settore smartphone è diventato ufficiale. L’azienda di Redmond come da programma rilascerà le ultime patch e aggiornamenti di sicurezza di Windows 10 Mobile il 10 dicembre 2019. La notizia era nell’aria ormai da anni. A partire da questa data lo sviluppo del sistema operativo, che avrebbe dovuto rinascere con l’avvento del Surface Phone, verrà sospeso per sempre. L’ultimo update importante risale alla build 1709 rilasciata nell’ottobre 2019 e da allora sono arrivati solamente piccoli ritocchi e bug fix nemmeno a cadenza regolare. Gli utenti avranno comunque tempo per organizzarsi in quanto alcune funzioni resteranno attive ancora per qualche mese. Il backup online delle impostazioni e delle app si concluderà il 10 marzo 2020 mentre si potrà ancora effettuare l’upload delle foto e il ripristino dei dispositivi dall’ultimo salvataggio fino al 10 dicembre 2020.

Per Microsoft si tratta di una resa senza condizioni per sua stessa ammissione. Nella pagina in cui si annuncia la sospensione dello sviluppo di Windows 10 Mobile si consiglia infatti di “passare a un dispositivo Android o iOS supportato” attraverso l’utilizzo delle app di Redmond che possono essere scaricate sulle piattaforme software della concorrenza. Difficile prevedere che l’azienda fondata da Bill Gates possa realizzare un nuovo smartphone in futuro, almeno nel formato tradizionale. Negli ultimi mesi sono infatti trapelate nuove informazioni su Andromeda, una sorta di agenda elettronica dotata di display flessibile. Il terminale, che potrebbe debuttare nel corso di quest’anno, disporrà di soluzioni innovative per la regolazione del volume e della luminosità dei pannelli.

Leggi anche:  Entro il 2025 sette passeggeri su dieci gestiranno tutto il viaggio aereo da smartphone