Pixel 4 di Google potrebbe essere totalmente senza cornici

Pixel 4

Google per Pixel 4 prepara uno schermo edge-to-edge con cornici ridotte al minimo. Dubbi sulla posizione della fotocamera frontale

Pare proprio che anche Google abbia scelto di adeguarsi alla concorrenza cercando di proporre ai suoi utenti uno smartphone con cornici ridotte all’osso. L’azienda di Mountain View ha iniziato introducendo il notch su Pixel 3 XL ma il prossimo passaggio sarà un pannello edge-to-edge simile a quelli proposti da Samsung, Apple e gli altri leader del settore mobile. La conferma arriva da un brevetto depositato da Big G presso la World Intellectual Property Organization che descrive un dispositivo con uno schermo che occupa la quasi totalità della scocca frontale. Anche la classica cornice inferiore che caratterizza i precedenti modelli verrà eliminata. Dal documento inoltre emerge che il flash LED e il sensore biometrico per la lettura delle impronte, soluzione che Xiaomi avrebbe reso decisamente più efficiente e funzionale, sono posizionati esattamente come sulla versione attuale degli smartphone Google e lo stesso vale per i pulsanti fisici per l’accessione e la regolazione del volume sul lato destro e lo slot per la SIM su quello opposto. La scocca posteriore resta bicolore, altro tratto distintivo dei prodotti Made in Mountain View.

I dubbi maggiori riguardano la fotocamera anteriore. Huawei e Samsung per poter ampliare la superficie dello schermo lo hanno forato in modo da permettere alla lente per i selfie di accedere all’esterno rispettivamente su Nova 4 e Galaxy A8s. Google invece non sembra aver adottato una soluzione simile o l’ormai classico notch. Inoltre, non è presente nemmeno un sistema a scomparsa per proteggere la fotocamera. Resta quindi un mistero dove Big G deciderà di posizionare il sensore secondario. Nel frattempo, arrivano nuove conferme sul prossimo lancio di Pixel 3 XL Lite.

Leggi anche:  Microsoft Surface Pro 6, Laptop 2 e Studio 2 arrivano in Italia