Nessun iPhone 5G fino al 2021

Nessun iPhone 5G fino al 2021

Sembra che Apple non possa lanciare alcun modello compatibile prima del 2021 per i ritardi nella fornitura dei modem da parte di Intel

Mentre i principali produttori di smartphone, dal Galaxy S10 5G al Moto Z3, stanno portando sul mercato le loro declinazioni di telefonini 5G già nel 2019, altri, come Apple, dovranno attendere ulteriormente, fino a un paio di anni. Pare infatti che la Mela non potrà beneficiare dei modem 5G forniti da Intel prima del 2021, quando è ipotizzato un lancio degli iPhone compatibili con lo standard di nuova generazione.

L’indiscrezione arriva da una fonte ascoltata da Fast Company, che dovrebbe essere vicina alla compagnia di Cupertino. Questa ha affermato che Intel ha disatteso le scadenze per lo sviluppo del suo modem XMM 8160 5G, destinato all’iPhone, e che questo significherà rimandare le consegne a dopo l’iPhone 12 del 2020, lasciando pensare così ad una disponibilità dall’iPhone 13 (o come si chiamerà) in poi.

Cosa vedremo adesso

Vuol dire che Apple resterà bloccata con il 4G fino al 2021, ovvero a due anni dal lancio di prodotti compatibili dalle concorrenti dirette. Ovviamente non c’è certezza: Intel ha risposto alle affermazioni in una dichiarazione fornita a Fast Company: “Come abbiamo detto a novembre 2018, Intel prevede di supportare il lancio di nuovi dispositivi nel 2020 con il suo modem multimodale XMM 8160 5G”.

Quindi, anche se non vengono nominati né Apple né l’iPhone, il dettaglio suggerisce che il fornitore intende pienamente rispettare i propri impegni. Lo farà? Difficile dirlo, sta di fatto che per ora l’americana è l’unica partner della Mela in quanto a modem di rete ed è plausibile che la situazione resti tale ancora per un po’, visti i dissidi con Qualcomm in quanto a brevetti e proprietà intellettuali dibattute e non riconosciute.

Leggi anche:  Smartphone troppo fragili secondo le aziende europee