Galaxy Note10, ecco come sarà

I seriali del Note10 confermano quattro varianti

Il prossimo smartphone di Samsung dedicato ai professionisti arriverà tra meno di un mese ma sappiamo (quasi) già tutto

Notch circolare, tripla fotocamera posteriore e bordi anche meno spessi. In sintesi sarà questo il Galaxy Note10 che Samsung presenterà il 4 di agosto da New York. Le indiscrezioni che circolando prepotentemente nelle ultime ore su internet ci raccontano praticamente tutto, col beneficio del dubbio, circa il dispositivo pensato per i professionisti. In seguito ai render pubblicati di recente, sappiamo che Samsung ha dotato il Galaxy Note 10+ del suo più grande display finora, un Super Amoled Infinity-O da 6,70 pollici, lo stesso del Galaxy S10 5G. Grazie agli sforzi di riduzione delle dimensioni delle cornici, il nuovo Galaxy non è molto più grande del predecessore, con i suoi 162,5 x 77,6 mm, alta solo 0,6 mm e larga 1,2 mm in più del Note9.

Cosa sappiamo sul Note10

Se diamo un’occhiata alle altre immagini dell’ammiraglia, forse l’elemento di design più evidente è la configurazione della fotocamera ridisegnata sul retro. Per le ultime due generazioni, Samsung aveva scelto un layout orizzontale ma quest’anno l’azienda potrebbe virare sulla disposizione verticale, installata verso l’alto a sinistra. Stando ai rumors, esteticamente è presente una porta USB-C in basso, al fianco di un altoparlante. Qui un altro punto di distinzione con il passato: l’addio al jack per le cuffie.

Samsung lo ha mantenuto per un po’, dopo che la concorrenza era andata già oltre, ma a quanto pare è giunto tempo anche per la coreana di spingere sull’audio wireless, peraltro con le già ottime Galaxy Buds, lanciate con la serie S10. Non sappiamo nulla su processore, GPU, memoria RAM e storage ma resta davvero solo questo da scoprire dall’imminente e rovente agosto che ci aspetta.

Leggi anche:  Global Cloud Data Center: un modello green per abbattere le emissioni di CO2