Portal TV è l’ultimo tentativo di Facebook di entrare nel nostro salotto

Portal TV è l'ultimo tentativo di Facebook di entrare nel nostro salotto

Il social network ha svelato il nuovo prodotto per l’ambiente domestico, simile al Kinect di Microsoft ma molto più pericoloso

Non è bastato il flop dello speaker con schermo Portal per fermare Facebook dal realizzare un altro prodotto della gamma. L’idea di Portal TV è quella di collegare al televisore di casa questo aggeggio molto simile al vecchio Kinect di Microsoft, per permettere alle persone di navigare la loro bacheca sul social network e poi incrociare i contenuti con gli altri prodotti della casa, come Messenger e WhatsApp. Il punto focale della TV è la webcam integrata, che permette di effettuare videochiamate, sui vari servizi, in maniera molto più appagante dello schermo piccolo dello smartphone. Tale fotocamera utilizza la tecnologia Smart Camera di Facebook, capace di seguire una persona in giro per la stanza, così da non perdere mai il fuoco sul soggetto.

Ma è un problema

Per i paranoici della privacy, Portal TV viene fornito con l’opzione per disabilitare i microfoni e coprire la videocamera, anche se da mettere in dubbio è proprio il motivo stesso dell’esistenza di un tale prodotto, dopo tutto quello che abbiamo saputo circa la poca dimestichezza di Facebook con i nostri dati. Portal TV si attiva tramite comandi vocali come “Hey Portal” e, una volta accesa, può persino sovrapporre effetti di realtà aumentata alle immagini degli utenti.

Parlando di contenuti (alla fine si chiama Portal TV per uno scopo), il dispositivo vanta il supporto ad Amazon Prime Video e alcuni altri servizi di streaming, a breve anche Netflix. In breve, Portal TV è un gadget intelligente abbastanza ben attrezzato, che costa sui 149 dollari. Sarà in vendita il 5 novembre, ma non abbiamo notizie sull’arrivo in Italia.

Leggi anche:  STEM è (anche) donna, con i robot Epson