Google non sa mantenere un segreto: questo è il Pixelbook Go

Big G fa di tutto per spoilerare i suoi prossimi dispositivi e come già successo per il Pixel 4 e 4 XL, ecco tutte le informazioni sul nuovo portatile

Google ha dimostrato ancora una volta che non è capace di mantenere un segreto fino al giorno del lancio. Ecco che, come già accaduto con le notizie riguardanti gli smartphone Pixel 4 e Pixel 4 XL, questa volta tocca al prossimo Pixelbook in versione Go. Vociferato per la prima volta il mese scorso, ora grazie a 9to5Google, ci sono prove inconfutabili della sua esistenza e del lancio, praticamente certo, all’evento hardware a New York di oggi.

La prima cosa da dire è che si tratta di un laptop, non di un 2-in-1, che vanta un’insolita trama “washboard” texturizzata, una custodia gommata progettata per renderlo ultra resistente ma ancora con una piacevole sensazione di tocco alle mani. Sotto il cofano c’è la solita combinazione ChromeOS/Android/Linux, alimentata da un processore Intel a scelta tra m3, i5 e i7.

Come è fatto

Il display è un touchscreen da 13,3 pollici che, a differenza dei precedenti Pixelbook, ha un rapporto 16:9. La Ram è da 8 GB o 16 GB mentre lo spazio di archiviazione può essere da 64 GB, 128 GB o 256 GB. L’altra caratteristica degna di essere menzionata è il chip di sicurezza Titan simile a quello della gamma Pixel, che promette di proteggere i contenuti da manomissioni hardware e software, al netto di ciò che possa fare una soluzione del genere commerciale. Non conosciamo ovviamente i prezzi e non li sapremo fino all’ora del lancio ma probabilmente anche dopo, visto che si tratterà di un prodotto inizialmente previsto per il mercato statunitense. Detto ciò, ci aspettiamo un posizionamento in linea con device del calibro del Microsoft Surface Go, che ne è il più ovvio rivale.

Leggi anche:  Samsung Enterprise Edition promette quattro anni di aggiornamenti Android