Engineering e Moovit insieme per il trasporto pubblico locale

Engineering e Moovit insieme per il trasporto pubblico locale

Una soluzione di Automatic Vehicle Management (AVM) di ultimissima generazione per un livello di servizio di trasporto sempre più evoluto e sicuro per aziende e cittadini

Engineering e Moovit, l’app n. 1 per i mezzi pubblici, presente in oltre 3.000 città in 94 Paesi nel mondo e utilizzata da oltre 625 milioni di persone, hanno siglato un accordo di collaborazione che porta sul mercato una soluzione innovativa per la gestione delle flotte adibite al Trasporto Pubblico, di cui beneficeranno cittadini e aziende.

Engineering, grazie alla sua capacità di sviluppo e governo delle tecnologie più innovative, ha integrato il prodotto TimePro di Moovit – il sistema di localizzazione dei veicoli in tempo reale – all’interno di una soluzione AVM che include un’applicazione di bordo e un computer veicolare in grado di acquisire i dati diagnostici del veicolo e di interagire con i differenti sistemi presenti sul mezzo (pannelli indicatori interni ed esterni, sistemi conta passeggeri, bigliettazione elettronica, videosorveglianza e ogni altro apparato in grado di interagire con sistemi esterni). La soluzione AVM di Engineering gestisce inoltre sistemi di informazione per l’utenza a terra (paline elettroniche, servizi SMS, chioschi multimediali, email, IVR) che si aggiungono ai canali di comunicazione già previsti da Moovit (APP e WEB). Attraverso l’implementazione di queste soluzioni tecnologiche, TimePro (prima classificato come AVL – Automatic Vehicle Localization) diventa parte di una soluzione ancora più evoluta (Automatic Vehicle Management) e rispondente alle richieste sempre più specifiche e complesse dei clienti.

“Con oltre 600 milioni di utenti che utilizzano la nostra app sappiamo qual è la priorità di chi si sposta con il trasporto pubblico: tempi di attesa certi ed affidabili alla fermata del bus” – afferma Alon Shantzer, VP International Sales di Moovit – “Siamo orgogliosi di collaborare con un’azienda come Engineering e poter offrire la soluzione TimePro come motore di un innovativo sistema AVM per definire tempi di attesa accurati per ciascun mezzo. Engineering rappresenta per noi un partner fondamentale e siamo entusiasti di continuare a lavorare insieme a loro per aiutare chi utilizza il trasporto pubblico a raggiungere la propria destinazione in modo più efficiente”.

Leggi anche:  WOOLF Intelligent Drive a Smau 2019

“Siamo particolarmente orgogliosi di aver sviluppato questa soluzione al fianco di una realtà come Moovit” ha dichiarato Carmine Rossin, Direttore della Transportation&Infrustructure Business Unit di Engineering. “Siamo convinti che attraverso l’integrazione del nostro know-how con quello di Moovit, porteremo ad aziende e cittadini una soluzione che può contribuire concretamente all’evoluzione del sistema del trasporto pubblico locale che rappresenta un aspetto chiave della vivibilità delle città nonché del loro sviluppo sostenibile”.

“La soluzione AVM di Engineering powered by Moovit” spiega Andrea Mastinu, Sales Manager della Transportation&Infrastructure Business Unit di Engineering “si posiziona al più elevato livello tecnologico per questa tipologia di sistemi. La scelta di utilizzare un apparato di bordo basato su tecnologia Android intende garantire la massima flessibilità in termini di evoluzione e sviluppi futuri grazie alla nativa predisposizione all’interconnessione che consente di interfacciare anche apparati esterni, sensori e componenti di ultima generazione. La collaborazione tra Engineering e Moovit ha dato vita ad una proposta completa ed efficiente che garantisce alle aziende di trasporto di trarre valore dal sistema di gestione della propria flotta e alle persone di vivere un’esperienza di viaggio sul  trasporto pubblico locale più sicura, fluida ed evoluta grazie al flusso di informazioni generato ancora più completo e tempestivo”.

Le aziende di trasporto hanno così a disposizione, unitamente alla localizzazione dei mezzi, molteplici altri vantaggi.

Innanzitutto sul fronte della gestione delle flotte e del personale hanno uno strumento che semplifica l’attività quotidiana del conducente. L’associazione automatica del servizio da svolgere (detta “vestizione”) sulla base dell’identificazione dello stesso tramite credenziali o badge identificativo, consente all’apparato di bordo di pilotare automaticamente i pannelli indicatori interni/esterni e, ove necessario, il sistema di bigliettazione, evitando la necessità di ogni intervento da parte dell’autista.

Leggi anche:  Huawei 2020 ecco i nuovi prodotti sul mercato

Inoltre, l’acquisizione dei dati dal veicolo integra le informazioni già elaborate da Moovit con una serie di indicatori che consentono al sistema di analizzare con maggiore dettaglio l’andamento del servizio ed i flussi degli utenti, relazionando tali informazioni per una approfondita analisi che permette alle aziende di migliorare la propria offerta, Tutto ciò rende anche possibile definire strategie dinamiche volte ad ottimizzare e efficientare la pianificazione dei percorsi in base alla stagionalità e all’evoluzione delle abitudini dell’utenza.

Questa puntuale tipologia di analisi, risponde perfettamente ai requisiti di rendicontazione richiesti dai  bandi di gara indetti dalle Pubbliche Amministrazioni per gli appalti di gestione del trasporto pubblico locale.

L’evoluzione del servizio, infine, porta un concreto valore per i cittadini così come per i turisti che utilizzano il trasporto pubblico locale per i propri spostamenti. Attraverso infatti tutti i canali informativi di Moovit (via portale web, app, paline, sms e chioschi multimediali), si potranno consultare, in tempo reale, gli orari di transito dei mezzi alla fermata e dei successivi arrivi.

La collaborazione tra Engineering e Moovit sarà ampliata mediante l’integrazione delle tecnologie di pagamento in mobilità del gruppo Engineering all’interno della soluzione Moovit. Grazie a tale integrazione la piattaforma Moovit sarà in grado non solo di veicolare le informazioni relative alla mobilità multimodale aggiornate in tempo reale, ma potrà provvedere alla prenotazione e alla vendita di servizi tramite APP per smartphone, dando vita ad una completa piattaforma MaaS (Mobility as a Service).