Il CES 2021 non si farà

Il CES 2021 non si farà
Ascolta l'articolo

O almeno, non come siamo abituati a vederlo, per il rischio legato alla pandemia da Covid-19

Il CES 2021, in programma dal 6 al 9 gennaio 202, non si terrà a Las Vegas, come ha annunciato ieri la Consumer Technology Association. È solo l’ultimo degli eventi annullati a causa della pandemia di Coronavirus, che ha avuto una ripresa negli Stati Uniti negli ultimi due mesi. Per questo, il prossimo appuntamento, storicamente la più grande fiera tecnologica del mondo, verrà presentata come “un’esperienza completamente digitale” nelle stesse date. Fino alla fine di giugno, il gruppo commerciale aveva in programma di tenere una versione ridotta a Las Vegas, sempre a gennaio ma poi il CTA ha confermato lo slittamento “fisico” nel 2020.

Obiettivo 2022

“Tra la pandemia e le crescenti preoccupazioni per la salute globale sulla diffusione di COVID-19, non è possibile convocare in sicurezza decine di migliaia di persone a Las Vegas all’inizio di gennaio 2021 per incontrare e fare affari di persona” ha detto Gary Shapiro, Presidente e CEO di CTA. Negli ultimi anni, i dirigenti di Hollywood e le aziende dei media e dell’intrattenimento si sono sempre più radunati al CES come hub per riunioni e grossi eventi. Ora, come quasi tutti gli appuntamenti del settore da metà marzo, l’evento annuale sarà solo digitale.

CTA ha dichiarato che annuncerà i dettagli di programmazione per il CES 2021 più in avanti, ricordando come la convention darà luogo ad una “esperienza altamente personalizzata”, con un mix di speech, keynote e presentazione di prodotti. Un vantaggio per chi non era mai stato al CES e che poteva accedere, solo in maniera limitata, alle risorse rese disponibili dall’evento. Questa volta invece, la kermesse sarà, almeno in teoria, aperta a tutti. Il CES 2020 ha attirato 170 mila partecipanti e oltre 4.400 aziende espositrici su oltre 2,9 milioni di piedi quadrati netti di superficie. Un calo rispetto ai 175 mila partecipanti e oltre 4.500 espositori nel 2019 ma sicuramente di più di quanto si vedrà tra qualche mese.

Leggi anche:  OKI Europe lancia il nuovo multifunzione MC883