Google, Lenovo e Motorola: il giro di valzer

Solo qualche giorno fa la notizia della vendita di Motorola da Big alla cinese Lenovo. Ieri maggiori dettagli sull’operazione

Alla fine di Gennaio Google aveva chiuso l’accordo di vendita del settore mobility di Motorola con Lenovo, l’azienda cinese tra le più grandi vendor nel panorama IT. Per l’acquisizione, Lenovo ha pagato a Google 2,91 miliardi di dollari, una cifra nettamente inferiore ai 12,5 miliardi di dollari con cui Google aveva portato a casa Motorola nel 2011. 

Il gioco delle tre carte

Dal dettaglio emerso nelle ultime ore, riguardo le modalità con cui la compravendita è stata chiusa, è emerso che dei quasi 3 miliardi di dollari, 600 milioni sono stati versati in contanti, 750 milioni in azioni e i restanti in diverse tranche nei prossimi mesi. Il particolare interessante è che Google, come ha riportato la Reuters, ha comprato 618,3 milioni di azioni di Lenovo, per un totale di 750 milioni di dollari. Questo vuol dire che Google mette piede dentro le mosse societarie della cinese, seppur defilata. Inoltre, la maggiorparte dei brevetti Motorola rimane di Google, mentre Lenovo potrà utilizzarne circa 2000, inclusi nell’affare di gennaio.

Leggi anche:  Privacy e sistemi per l’Impresa 4.0 tra statuto dei lavoratori e GDPR