La flora batterica fa ingrassare dopo aver smesso di fumare

Uno studio dell’Università di Zurigo afferma che le sigarette alterano la flora batterica e ciò provoca l’aumento di peso negli ex-fumatori

Secondo una ricerca effettuata dall’Università di Zurigo l’aumento di peso registrato da chi ha smesso di fumare, che comunque è possibile smaltire in tempi relativamente brevi, sarebbe dovuto ad un’alterazione della flora intestinale. Sembrerebbe infatti che le sigarette favoriscano la crescita dei batteri Firmicutes e Actinobacteria che riducono l’efficienza dell’organismo nell’assimilare il cibo.

La ricerca

Gli scienziati hanno studiato per 9 settimane 10 ex-fumatori e hanno notato che nonostante il loro regime alimentare non fosse variato e avessero ingerito quotidianamente la stessa quantità di cibo, questi subivano un aumento di peso nell’ordine dei 3-4 chili. Studiando i campioni fecali di questi soggetti si è scoperto che la composizione della loro flora intestinale era cambiata rispetto a quando fumavano.

Leggi anche:  Volkswagen: 22 milioni di auto elettriche in 10 anni