Zero Site: il lampione LED connesso di Ericsson e Philips arriva in Italia

Zero Site è una soluzione d’illuminazione con tecnologia LED che integra gli apparati di telecomunicazione all’interno dei lampioni, permettendo agli operatori di migliorare le prestazioni della rete mobile e un notevole risparmio energetico alle amministrazioni pubbliche

A Venezia, in occasione del XV° Evento Annuale, Ericsson Italia, in partnership con Philips Italia, ha messo in mostra ʺZero Siteʺ, l’innovativo modello di illuminazione stradale con tecnologia LED dotato di connettività, presentato lo scorso febbraio a Barcellona durante il Mobile World Congress.

La popolazione delle città aumenta di 7.500 persone ogni ora e il traffico dati da mobile è destinato a crescere di dieci volte entro il 2019, amplificando così la necessità di un’illuminazione sostenibile e di una maggiore capacità e copertura mobile in città. Zero Site risolve quindi due delle più grandi problematiche che le città si trovano ad affrontare oggi: fornire ai cittadini migliori prestazioni di rete nelle aree urbane densamente popolate, insieme ad un servizio di illuminazione pubblica ad alta efficienza energetica. Philips e Ericsson combinano in questo modo i vantaggi della connettività e dell’illuminazione LED all’interno di un unico modello di ”Lighting-as-a-service” per le città, a sostegno di uno sviluppo sostenibile e del risparmio energetico.

Il sistema di illuminazione LED permette in particolare una riduzione delle emissioni di CO2 e un risparmio energetico dal 50 al 70%. Questa soluzione può essere determinante per le città contribuendo in modo significativo al raggiungimento degli obiettivi di riduzione delle emissioni inquinanti entro il 2020.

Non solo città più «green» e sostenibili: con questo strumento le autorità cittadine sono inoltre in grado di dare vita a nuovi modelli di business, offrendo all’interno dei lampioni connessi uno spazio agli operatori di telecomunicazioni per migliorare l’infrastruttura a banda larga mobile.

Leggi anche:  VMware annuncia l'iniziativa Zero Carbon Committed

Grazie alla presenza di innovative small cell, gli operatori saranno in grado di offrire ai cittadini maggiore copertura e capacità di rete, garantendo una migliore esperienza di utilizzo della banda larga mobile, anche nelle zone densamente popolate. La nuova soluzione è scalabile e consente quindi l’installazione di infrastrutture per la banda larga mobile oltre i siti tradizionali – un fattore chiave per l’evoluzione delle reti eterogenee.

[blockquote style=”4″]Nunzio Mirtillo, Amministratore Delegato di Ericsson Italia e Presidente Ericsson Regione Mediterranea, ha affermato: “Zero Site nasce dalla partnership a livello globale fra due aziende leader nel proprio settore e rappresenta una straordinaria opportunità per le amministrazioni pubbliche e per gli operatori di telecomunicazioni. Viene esposto per la prima volta in Italia a dimostrazione di come l’ICT non solo stia trasformando le industrie, innescando vere e proprie ondate di innovazione, ma come sia sempre più importante la convergenza tra le stesse. Il lampione connesso, ottimizzando la copertura di rete mobile e promuovendo al contempo un modello di sviluppo sostenibile, è quel tipo di innovazione che aiuterà le città ed i nostri clienti ad avere successo nella Networked Society, dove tutto ciò che beneficerà di una connessione, sarà connesso”.[/blockquote]

Maria Letizia Mariani, President Philips Lighting Europa ha commentato: ”La sfida di oggi si gioca sulla capacità di innovare in un mondo sempre più connesso, cogliendo le opportunità che le nuove tecnologie e gli strumenti digitali possono avere sulla vita e il benessere delle persone. La soluzione di illuminazione stradale intelligente Zero Site, sviluppata in collaborazione con Ericsson, rappresenta un concreto esempio di successo di come stiamo guidando la rivoluzione del LED e del connected Lighting. Per oltre 100 anni, tutto quello che si è potuto fare con la luce ha riguardato solo l’accenderla o lo spegnerla. Ora, invece, la rivoluzione della tecnologia LED e della luce connessa garantisce risultati unici e consente di offrire l’illuminazione come un servizio, capace di rispondere alle necessità di sostenibilità ambientale, efficienza energetica ed economica.

Leggi anche:  Samsung Unpacked il 17 marzo: tutte le novità

La partnership con Ericsson ha sposato la mission di Philips, da sempre volta a migliorare la vita delle persone attraverso innovazioni significative e di valore, focalizzandosi sulla creazione di una soluzione d’avanguardia, grazie al supporto del digitale. Innovazione che si è tradotta in un sistema unico, offerto per la prima volta sul mercato, che consente alle autorità di offrire ai cittadini un ambiente urbano più connesso, più efficiente dal punto di vista energetico e più sicuro, preservando i bilanci e le risorse esistenti per migliorare la vivibilità della loro città.”